mercoledì 30 agosto - Riccardo Noury - Amnesty International

Trump contro Obama: di nuovo armi da guerra alle forze di polizia locali

L’intenzione del presidente statunitense Trump, annunciata dell’Attorney general Jeff Session, di annullare un decreto del 2015 di Barack Obama che limitava le forniture di armi pesanti alle forze di polizia locali, rischia di dar luogo a una nuova fase di militarizzazione della gestione dell’ordine pubblico.

Mesi dopo i tragici fatti di tre anni fa a Ferguson, Missouri, Obama aveva firmato un decreto per limitare la fornitura alle forze di polizia locali di veicoli blindati, lanciagranate, armi a grande calibro e altri armamenti pesanti. L’obiettivo doveva essere quello di evitare che ogni manifestazione si trasformasse in un campo di battaglia.

L’annuncio dell’amministrazione Trump va esattamente nella direzione opposta e, nell’attuale periodo di tensioni sociali e politiche, rischia di alimentare ulteriori scontri e risposte estremamente dure da parte di forze di polizia armate fino ai denti.

Forze di polizia che, come emerso da una ricerca effettuata da Amnesty International dopo i fatti di Ferguson, in nessuno dei 50 stati degli Usa rispettavano gli standard internazionali sull’uso legittimo della forza e l’uso delle armi da fuoco.




Lasciare un commento