giovedì 7 aprile - Laura Tussi

Stop al commercio con gli insediamenti illegali

Stop al commercio con gli insediamenti illegali

#StopTradeWithSettlements

di Luisa Morgantini e Laura Tussi

 

Gli insediamenti illegali sono una violazione del diritto internazionale.

L'Unione Europea e i suoi stati membri hanno l'obbligo di non riconoscere e non favorire queste violazioni e di adeguare la loro legislazione al diritto internazionale.

Contrariamente alle sue dichiarazioni, l'UE continua a favorire l'espansione degli insediamenti illegali, intrattenendo con essi rapporti commerciali.

 

Stop al commercio Ue con gli insediamenti illegali.

L'UE si oppone all'annessione e considera gli insediamenti illegali nei territori occupati un ostacolo alla pace e alla stabilità internazionali. Ma anche se gli insediamenti illegali costituiscono un crimine di guerra, l'UE acconsente il commercio con essi. Tale commercio consente profitti dall'annessione e contribuisce all'espansione degli insediamenti illegali in tutto il mondo. 

 

Richiesta di Legge.

Chiediamo una legge dell'UE che metta fine al commercio con insediamenti illegali una volta per tutte. Questa legge si applicherà ovunque ai territori occupati, tra cui il Territorio della Palestina Occupata e gli insediamenti illegali di Israele lì.

La legge invierà anche un potente segnale in tutto il mondo che l'UE non ricompenserà più l'aggressione territoriale con scambi e profitti.

 

L'iniziativa dei cittadini europei.

Firma la petizione qui sotto per una legge storica che interrompe il commercio con gli insediamenti illegali.

Fai sentire la tua voce sulle politiche che riguardano la tua vita. L'iniziativa dei cittadini europei è uno strumento unico per contribuire a plasmare l'UE, chiedendo alla Commissione europea di proporre nuovi atti legislativi. Quando un'iniziativa raccoglie un milione di firme la Commissione decide quale azione intraprendere. Guarda le varie tappe

Se pensi di avviare un'iniziativa, consulta il Forum dell’iniziativa dei cittadini europei per una consulenza giuridica e pratica.

L'iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) può obbligare l'UE a vietare i rapporti commerciali con gli insediamenti illegali ovunque essi si trovino.

L'iniziativa dei Cittadini Europei è uno strumento democratico ufficiale che consente ai cittadini dell'UE di contribuire a plasmare l'Europa.

 

La petizione con la raccolta di un milione di firme.

Con la raccolta di un milione di firme, la Commissione Europea ed il Parlamento Europeo dovranno esaminare l'atto legislativo richiesto dalla petizione.

Se raccoglieremo un milione di firme la Commissione Europea dovrà prendere in esame un atto legislativo che vieterà i rapporti commerciali con gli insediamenti illegali.

Questo consentirà di inviare un forte segnale che l'UE non riconoscerà più le aggressioni territoriali con profitti derivanti dai commerci.

 

da Blog ODISSEA:

https://libertariam.blogspot.com/




Lasciare un commento