martedì 15 novembre - Riccardo Noury - Amnesty International

Oklahoma, Usa: rinviata ancora una volta l’esecuzione di Richard Glossip

Le autorità dello stato dell’Oklahoma hanno nuovamente rinviato l’esecuzione di Richard Glossip, inizialmente fissata per il 22 settembre, poi per l’8 dicembre. Fino al 16 febbraio 2023 ci sarà tempo perché la Corte d’appello dello stato esamini i ricorsi della difesa.

Glossip è nel braccio della morte dell’Oklahoma da oltre un quarto di secolo. È stato condannato alla pena capitale nel 1997 per aver ordinato l’omicidio del direttore di un albergo nel quale lavorava.

L’esecutore materiale dell’omicidio, Justin Sneed, patteggiò la condanna: ottenne l’ergastolo dopo aver rivelato il nome del presunto mandante.

In un precedente post abbiamo descritto tutte le incongruenze di questa vicenda giudiziaria,

Quello dell’8 dicembre è stato il quinto rinvio dell’esecuzione di Glossip. Per tre volte nel 2015 (a gennaio, a giugno e a settembre) era stato a un passo dall’iniezione letale, sospesa dopo che aveva già consumato l’ultimo pasto: in una delle tre occasioni, ci si era accorti che nel cocktail di farmaci era stato messo l’acetato di potassio invece del cloruro di potassio.

 




Lasciare un commento