venerdì 15 luglio - Riccardo Noury - Amnesty International

Oklahoma, Usa: fissate 25 esecuzioni in 29 mesi

Detto, fatto: venerdì scorso un tribunale ha accolto la richiesta della procura generale e ha fissato 25 esecuzioni nell’arco di 29 mesi.

Ecco l’elenco, nell’ordine cronologico giorno – mese – anno:

250822: Allen Coddington; 220922: Richard Glossip; 201022: Benjamin Cole; 171122: Richard Fairchild; 151222: John Hanson; 120123: Scott Eizember; 090323: Jermaine Cannon; 040623: Anthony Sanchez; 040522: Philip Hancock; 010622: James Ryder; 060723: Michael Smith; 030823: Wade Greely Lay; 051023: Richard Rojem; 021123: Emanuel Littlejohn; 071223: Kevin Underwood; 110124: Wendell Grissom; 080224: Tremane Wood; 070324: Kendrick Simpson; 020524: Raymond Johnson; 060624: Carlos Cuesta Rodriguez; 110724: James Pavatt; 080824: Clarence Goode; 050924: Ronson Kyle Bush; 031024: Alfred Mitchell; 051224: Marlon Hampton.

Se questo macabro calendario sarà rispettato, lo stato dell’Oklahoma ucciderà 10 persone nel 2023 e altrettante nel 2024, eguagliando il suo triste record del 2003 ma anche quelli del Texas nel 2018 e dell’amministrazione Trump nel 2020.

 

 




Lasciare un commento