lunedì 9 novembre - Riccardo Noury - Amnesty International

Nigeria, minacce contro Amnesty durante la campagna #EndSARS

In un sempre maggior numero di paesi, denunciare le violazioni dei diritti umani e chiedere il rispetto di questi ultimi è un atto di estremo coraggio che provoca fastidi e intolleranza. Ne sa qualcosa Amnesty International India.

Ora è la volta di Amnesty International Nigeria il cui staff, il 4 novembre, è stato minacciato da un gruppo di facinorosi a volto coperto che hanno interrotto una conferenza stampa.

Un’ennesima intimidazione si era verificata pochi giorni prima, quando altre persone dal volto coperto avevano fatto irruzione nella sede dell’organizzazione minacciando il personale e dando un ultimatum a lasciare il paese, in cui opera dal 1967.

A provocare queste violente reazioni sono, con ogni probabilità, le denunce sulla violenza delle forze di polizia nel contesto della campagna #EndSARS.

“Queste minacce non fermeranno il nostro lavoro che consiste nel denunciare le violazioni da parte di attori statali e non statali e nel chiedere alle autorità di garantire il rispetto dei diritti umani”, si legge in un tweet dell’associazione.




Lasciare un commento