mercoledì 4 novembre - Doriana Goracci

L’ America che conta (e il meglio deve ancora venire) Good Life!

America! Hanno vinto gli USA che hanno votato, per posta, in fila ad aspettare, sembra il 67% della popolazione,con l'affluenza più alta da oltre un secolo, per l'emergenza sanitaria, sociale, economica. Si, più di 100 milioni di persone.

JPEG - 62.6 Kb
foto su fb di Alessandra Messenzani

 Covid e Pil, salute e lavoro, i due temi che hanno portato a votare l'uno o l'altro e tante tante donne, tante tanti giovani, di tutti i colori.
Kimberly Guilfoyle, compagna di Donald Trump jr, avvocatessa...(ma che bella signora!) con le braccia tese al soffitto dell’Andrew Mellon Auditorium di Washington, chiuse il suo discorso per le elezioni, urlando a squarciagola: “The best is yet to come” (il meglio deve ancora venire) Ed è venuto, anche se non vi pare o non vi piace o vi piace tanto, è così...
 Buongiorno Italia e Buonanotte America! Domani è un altro giorno suvvia. Altre piccole cose piacciono a me.
 
p.s. l'amica su FB,Alessandra Messenzani, è una nostra corrispondente da New York e ci scrive cosa vede e sente, ha messo anche delle foto di negozi e posti in cui si barricano per paura di future violenze e mi ha colpita una sua foto,una farmacia di New York, chiusa da pannelli di legno, la cui scritta sopra rimane: Good Life.
 
 



1 réactions


  • Doriana Goracci Doriana Goracci (---.---.---.56) 4 novembre 14:41
    Aspettando la conta dei voti postali ecco che leggo due pensieri sulla Libertà da parte di due giovani donne americane,scritti da entrambe a 33anni.
    La prima,Amanda Knox, nata nel 1987, scrive oggi con un tweet : "Qualunque cosa accada, i prossimi quattro anni non possono essere così male come quei quattro anni di studio all’estero che ho fatto in Italia, giusto?"
    La seconda, Emma Lazarus, nata nel 1849, scrisse nel 1883, un sonetto "The New Colossus" inciso in una lapide posta ai piedi della Statua della Libertà col fine di raccogliere fondi per la stessa: "Dammi la tua stanchezza, i tuoi poveri, le tue masse rannicchiate desiderose di respirare libere, i miserabili rifiuti della tua riva brulicante Mandami questi, i senzatetto, sbattuti dalla tempesta, alzo la mia lampada accanto alla porta d’oro"
    Dettagli? Forse, non per me...

Lasciare un commento