martedì 10 maggio - Osservatorio Globalizzazione

Italia-Argentina: tour del Ministro argentino Cafiero per consolidare il rapporto

Tra il 20 e il 22 aprile, il ministro degli Esteri argentino Santiago Cafiero ha visitato l’Italia con una ricca agenda.

di 

La agenda de della visita del ministro comprendeva la sua partecipazione a eventi politico-istituzionali come le audizioni con il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il 20 aprile e con il suo omologo Luigi Di Maio il 22 aprile,

Così anche gli affari economici e corporativi si sono svolti con una riunione nella Confederazione Generale dell’Industria Italiana (CONFINDUSTRIA) il 25 aprile a Roma.

Inoltre, il tour del ministro argentino aveva anche un’agenda culturale e di cooperazione internazionale con la presenza di Cafiero all’inaugurazione dello stand argentino alla Biennale di Venezia (21 aprile) e la sua presenza all’IILA (Instituto Ítalo-Latinoamericano).

La visita ha espresso una rinnovata volontà da parte del Paese sudamericano di rinnovare i legami con l’Italia, con l’obiettivo di “rilanciare” partenariati strategici.

In questo senso l’Italia è uno storico socio culturale e commerciale molto rilevante per l’Argentina. È il terzo partner europeo e il 15° investitore straniero in Argentina, con più di 250 aziende che impiegano più di 50.000 lavoratori.

L’Argentina è attualmente in fase di ripresa dalla crisi Covid-19, ma il paese è stato duramente colpito a livello economico e nel suo umore sociale.

A causa della crisi pandemica e degli squilibri macroeconomici il governo di coalizione argentino si trova oggi di fronte ad un alto logoramento dell’opinione pubblica e con le elezioni presidenziali il prossimo anno si osserva (in modo comprensibile) la ricerca di una maggiore partecipazione a livello internazionale, con il duplice obiettivo di migliorare l’immagine pubblica del governo e di attrarre investimenti stranieri. La visita del ministro Cafiero in Italia ha come sfondo rilevante le 2 visite dello scorso anno (maggio e ottobre 2021) del presidente argentino, Alberto Fernández. Ciò potrebbe implicare una concreta volontà argentina di riaffermare il rapporto con l’Italia: Buone relazioni a livello governativo e istituzionale, I legami storici, culturali e persino familiari, più la presenza di un papa argentino in Il Vaticano sembrano essere fattori favorevoli in tale missione. 

Sintesi dell’itinerario di Cafiero in Italia

20 aprile: incontro a Milano con il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, nonché imprenditori di tale regione, raggruppati nella camera aziendale Assolombarda

In tale riunione Cafiero ha sostenuto che:

Siamo venuti ad approfondire il nostro rapporto con i partners strategici per ottenere più progetti in risorse naturali come il gas e il petrolio, ma anche nella transizione energetica dove l’Argentina gioca un ruolo fondamentale in settori come l’idrogeno verde, il litio e il rame”.

L’Argentina svolge un ruolo importante nella transizione energetica, principalmente nello sviluppo dell’industria mineraria e chimica, a seguito dei progetti sull’estrazione del litio. Se continuiamo con questo livello di produzione di questo minerale, l’Argentina sarà quest’anno il secondo esportatore di litio al mondo

Cafiero ha inoltre insistito per ulteriori missioni commerciali argentine verso l’Italia e che uno degli obiettivi del “nuovo profilo internazionale” dell’Argentina è il consolidamento in settori come Economia della Conoscenza, industria del software, investimenti nella transizione energetica.

Leader aziendale Alessandra Amorini (Assolombarda) ha affermato che:

Siamo molto interessati a questa nuova Argentina basata sull’economia della conoscenza, la biotecnologia, lo sviluppo satellitare-scientifico e l’industria del software

Missioni commerciali argentine in Lombardia previste nel 2022:

  • Moda&Disign alla Milano Fashion Week dal 20 al 26 settembre
  • settore alimentare, dal 18 al 21 ottobre, sul mercato concentratore di Milano (SOGEMI),

È stato anche pubblicato l’invito alle imprenditrici italiane al “Forum Imprenditore delle Donne” a realizzarsi in Argentina il 24 e 25 ottobre 2022.

21 aprile: Santiago Cafiero inaugurato lo stand argentino alla Biennale dell’Arte di Venezia, che quest’anno ha avuto come massimo esponente l’artista audiovisiva Mónica Heller.

Cafiero ha ricordato l’interesse del governo argentino, guidato da Alberto Fernández, a promuovere le industrie culturali e la creatività argentina, e ha detto che:

La diplomazia culturale, come componente nitida della presenza argentina nel mondo, esprime la vocazione di un intero popolo a raggiungere il benessere e la giustizia sociale. Un messaggio di fraternità espresso da un Paese dell’America Latina e dei Caraibi, che da molti anni è una zona di pace

Il capo della diplomazia argentina ha espresso che con tale esposizione:

L’Argentina inaugura un nuovo ponte e nientemeno che a Venezia; e questo è uno dei poteri dell’arte: essere un ponte tra culture e tra persone

22 aprile: Incontro a Roma con il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, per consolidare le relazioni bilaterali. Sono stati concordati maggiori dialoghi inter-ministeriali Argentina-Italia. Tra gli obiettivi figurano:

consolidare l’Argentina come fornitore stabile di prodotti alimentari ed energia per l’Italia in un contesto mondiale difficile e molto instabile

Tra le proposte discusse quella di aumentare la presenza del gigante energetico italiano ENI (Ente Nazionale Idrocarburi) in Argentina. L’ENI attualmente effettua studi geofisici sulla piattaforma del Mar Argentino. Attualmente il giacimento patagonico conosciuto come “Vaca Muerta” presenta un’opportunità per gli investimenti dell’ENI.

In questo incontro Cafiero ha anche espresso la gratitudine argentina al sostegno italiano durante i negoziati per la ristrutturazione del debito argentino con il Fondo Monetario Internazionale:

  • Risolvere la crisi del debito (esterno) per il nostro paese implica che la crescita economica non si ferma e l’Italia ha svolto un ruolo fondamentale per l’Argentina per raggiungerlo”.

Inoltre Cafiero ha visitato l’IILLA (Instituto Italo-Latino Americano) dove ha tenuto un incontro con il Segretario Generale di tale organizzazione, Antonella Cavallari.

Cavallari ha descritto in dettaglio i programmi di cooperazione internazionale promossi dall’ILLA in vari ambiti quali la cooperazione culturale, tecnica, scientifica ed economica.

Nella cooperazione tecnica giuridica Cavallari ha citato il programma “Falcone-Borsellino” di formazione all’uso delle tecnologie di prevenzione della criminalità organizzata. Da parte sua, Cafiero ha ricordato il suo interesse e la rilevanza del progetto IILA-LIBERA per l’utilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Cavallari ha menzionato i contributi di ILLA alla cooperazione culturale come le iniziative Premio IILA-Fotografía ; Premio IILA-Cine ; la richiesta di contributi per il quarto numero di “Quaderni Culturali IILA” che affronterà tematiche culturali e ambientali in America latina.

Per concludere il dialogo la Segretaria Generale Cavallari ha invitato il governo argentino a partecipare alla prima riunione delle agenzie spaziali latinoamericaneitaliana ed europea; L’IILA si riunirà a Roma in giugno per favorire la cooperazione spaziale nella regione attraverso lo scambio di esperienze e di conoscenze.

 




Lasciare un commento