lunedì 1 agosto - Kocis

Incidente stazione di Riccione | Ricordando Giulia e Alessia

Il gravissimo incidente verificatosi nella stazione di Riccione che ha determinato la morte straziante delle due giovanissime sorelle Giulia e Alessia, suscita dolore, sdegno e muove domande. Sembra di capire dalle informazioni dei notiziari che stessero attraversando il binario 1 per prendere il loro treno fermo al binario 2.

Ci sono dinamiche che con lo scorrere del tempo vengono da tutti considerate normali, e quindi lecite, poiché accettate tranquillamente.

Ma lo sono? Mi riferisco alla velocità di transito nelle stazioni ferroviarie dei treni, in particolare quelli detti ad “ alta velocità”.

Certo, c’ è il “fato” maledetto, l’imprudenza, la stanchezza, l’ ingenuità , l’imprevidenza “sciocca” dei movimenti degli umani……..

Ma, ai fini della prevenzione dei potenziali rischi, si può considerare “normale” che codesti treni attraversino le stazioni a velocità sostenuta? E’ normale che non ci siano opportuni sbarramenti o “dissuasori”?

Ma, domanda sorge spontanea: a che velocità transitano nelle stazioni codesti treni?

Approfondendo la tematica, ho trovato un articolo del sito informativo “Valdarno post” del 9 novembre 2015. Il titolo: “ Treno ad alta velocità in transito in stazione travolge un passeggino e lo scaglia a 30 metri: tragedia sfiorata”. “ E’ successo ieri alla stazione ferroviaria di San Giovanni. Il passeggino per fortuna era vuoto: ma il treno ad alta velocità che ha attraversato la stazione (a causa di problemi alla linea a Bologna) lo ha letteralmente risucchiato. I genitori hanno sporto denuncia contro Trenitalia….” Hanno visto il passeggino volare via, travolto e distrutto da un treno dell'alta velocità che attraversava la stazione di San Giovanni, al binario 2. Solo per un caso fortuito era vuoto: i due bambini, gemellini di 2 anni, erano scesi. E la tragedia è stata soltanto sfiorata. ”.

https://valdarnopost.it/dossier/treno-ad-alta-velocita-in-transito-in-stazione-travolge-un-passeggino-e-lo-scaglia-a-30-metri-tragedia-sfiorata/

Sempre con la stessa data ( 9 novembre 2015) sul “ Valdarno post” fu inserito un altro articolo, con il titolo: “ Frecciarossa in stazione a San Giovanni, la precisazione di Ferrovie: “Rispettato il limite di 180km/h”. Si legge: “ Quel treno ad alta velocità che ha fatto volare un passeggino, fortunatamente vuoto, rispettava i limiti: nella tratta in questione (stazioni comprese) sono di 180km/h. “Il passaggio del treno è stato annunciato in stazione”…………

https://valdarnopost.it/dossier/frecciarossa-in-stazione-a-san-giovanni-la-precisazione-di-ferrovie-rispettato-il-limite-di-180km-h/

 

Giusto per riflettere.

( domenico stimolo ex RLS)


1 réactions


  • Kocis (---.---.---.130) 2 agosto 14:08

    Dunque. Questa mattina nel TG1, delle ore 8.00, il giornalista che ha fatto un servizio sul luogo della drammatica vicenda ( stazione ferroviaria di Riccione) ha evidenziato che la velocità del treno era di 190 Km/h.

    A far di conto, un oggetto mobile che “cammina” a questa velocità, in 1 secondo percorre 52,7 metri.

    La stazione di Riccione è complessivamente di modeste dimensioni, ci sono solo due binari.

    ….A Ciascuno la sua riflessione……….

    Tema: Un “oggetto” mobile che si sposta alla velocità detta, con la massa complessiva trasportante ( in peso e lunghezza) non precisata (????) che spazio metrico frenante ha bisogno per arrivare da 190 a 0 Km orari?

    Data la tragedia consumatosi spremersi le meningi è doveroso!


Lasciare un commento