lunedì 13 settembre - marina bontempelli

Fondazione Teatro La Fenice, Stagione Lirica e Balletto e Stagione Sinfonica 2021-2022 Avvio della campagna abbonamenti

Da lunedì 27 settembre per la Lirica e lunedì 4 ottobre per la Sinfonica partirà la campagna abbonamenti con molti, interessanti elementi di novità.

 

JPEG - 660.2 Kb

E’ stata presentata martedì 6 luglio 2021 la nuova stagione, una stagione finalmente sviluppata su dodici mesi dopo le ‘mini-stagioni’ promosse durante l’emergenza sanitaria.

Concordi, il presidente della Fondazione Teatro La Fenice e sindaco della Città di Venezia Luigi Brugnaro e il sovrintendente e direttore artistico Fortunato Ortombina, hanno affermato che quest’anno la stagione riserva un’attenzione particolare al pubblico metropolitano con l’obiettivo di rinsaldare l’identità della Fenice con il suo territorio, ancor più sentita nell’anno delle celebrazioni per i 1600 anni dalla nascita di Venezia, così come resta salda l’attenzione nei confronti del pubblico internazionale, che da sempre ricerca e segue le attività del Teatro lagunare.

Il programma si articolerà dal 20 novembre 2021 al 22 ottobre 2022, «Con un anno di ritardo, possiamo presentare il nostro omaggio a Ludwig van Beethoven - osserva Ortombina - : il cartellone lirico e quello sinfonico saranno infatti inaugurati da Myung-Whun Chung con Fidelio e la Nona Sinfonia. Moltissime le novità sul fronte lirico, con tanti nuovi allestimenti e titoli in prima esecuzione, ma anche su quello sinfonico, con un notevole incremento del numero dei concerti».

JPEG - 1.8 Mb

La Stagione Lirica si aprirà dunque con Fidelio di Beethoven, con la direzione musicale di Chung e la regia di Joan Anton Rechi; seguirà la prima assoluta delle Baruffe di Giorgio Battistelli, in un allestimento di Damiano Michieletto per il sessantesimo anniversario di Marsilio Editore; per la prima volta sul palcoscenico veneziano, sarà allestito Peter Grimes di Benjamin Britten; e I lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi, altro titolo mai rappresentato nel Novecento a Venezia; nell’ambito del repertorio barocco, debutteranno i nuovi allestimenti della Griselda di Antonio Vivaldi e di Scipione nelle Spagne di Antonio Caldara; dal teatro lirico francese, un nuovo Faust di Charles Gounod, con la regia di Joan Anton Rechi; ma anche La Fille di régiment di Gaetano Donizetti; e ancora, un gioiello dal catalogo mozartiano, Apollo et Hyacintus di Wolfgang Amadeus Mozart. Due gli spettacoli di balletto: Lac di Jean-Christoph Maillot dal Lago dei cigni di Pëtr Il'ič Čajkovskij con Les Ballets de Monte-Carlo e Marie-Antoinette di Thierry Malandain, in prima ed esclusiva italiana, con il Malandain Ballet Biarritz. Infine, dal grande repertorio degli allestimenti fenicei, Madama Butterfly di Giacomo Puccini e Il trovatore di Giuseppe Verdi.

JPEG - 1.8 Mb
conferenza stampa presentazione della stagione 2021-2022

L’apertura e la chiusura della Stagione Sinfonica saranno affidate a Myung-Whun Chung, che proporrà rispettivamente la Nona di Beethoven e la Terza di Mahler. Anche nuove bacchette sul podio dell’Orchestra del Teatro: Charles Dutoit, Robert Trevino, Louis Lortie, Joana Carneiro – che recupera il concerto dello scorso anno con Le Sacre du printemps di Stravinskij – e Dmitry Matvienko. Saranno ospitati inoltre Markus Stenz insieme al celebrato tenore Peter Seiffert per un programma tutto wagneriano, e John Axelrod per dirigere Bernstein e Čajkovskij, e ancora Riccardo Frizza, Francesco Lanzillotta, Frédéric Chaslin e Fabio Biondi, ormai familiari al pubblico del Teatro. Prima della pausa estiva, Fabio Luisi dirigerà i Carmina Burana di Carl Orff, in un concerto che grazie al Comune di Venezia potrebbe svolgersi in Piazza San Marco, se le condizioni meteo lo consentiranno. Il consueto concerto di Natale avrà luogo nella Basilica di San Marco, con Marco Gemmani e la Cappella Marciana, e il concerto di Capodanno con la direzione musicale di Fabio Luisi, solisti il soprano Pretty Yende e il tenore Brian Jagde, sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai1. I programmi spazieranno nel tempo e nelle diverse culture musicali, da Galuppi a Carl Orff, dalla Spagna alla Russia, con molti classici del repertorio e, in continuità con le passate stagioni, un focus su Gustav Mahler.

Ricordiamo con piacere che Main partner della Stagione è Intesa Sanpaolo, per il quarto anno consecutivo, confermando così il sostegno agli spettacoli e dando continuità all'impegno preso con la storica istituzione veneziana nonchè in generale con il Paese, in un momento in cui l’arte e la cultura sono più che mai necessarie. 

Si riconferma, accanto ai Soci Fondatori rappresentati dallo Stato, dalla Regione del Veneto e dal Comune di Venezia, anche il sostegno del partner istituzionale, Fondazione di Venezia, il cui contributo favorisce il ruolo sociale oltre che culturale del Teatro sul territorio.

La campagna abbonamenti della Stagione Lirica (cinque turni di abbonamento con dieci titoli) si svolgerà da lunedì 27 settembre a mercoledì 28 ottobre 2021; i nuovi abbonamenti potranno essere acquistati a partire da lunedì 11 ottobre. La campagna abbonamenti per la Stagione Sinfonica (due turni con quindici o dieci concerti) si svolgerà da lunedì 4 ottobre a giovedì 4 novembre 2021; i nuovi abbonamenti si potranno sottoscrivere a partire da lunedì 18 ottobre. Per informazioni www.teatrolafenice.it

Marina Bontempelli




Lasciare un commento