martedì 3 dicembre - Marco Barone

Che bel colpo per l’Egitto. Ospite d’onore alla fiera dell’artigianato di Milano. Ma come è possibile?

L'Egitto ha concordato con l'Italia di essere ospite d'onore alla fiera internazionale dell'artigianato di Milano.

Il sito del governo egiziano celebra con entusiasmo questo nuovo importante colpo messo a segno nelle relazioni internazionali e diplomatiche con l'Italia, grazie al fenomenale assist che arriva proprio dall'Italia. Si legge che "La nostra preparazione è continuata dallo scorso anno quando è stato concordato con l'Italia di scegliere l'Egitto come ospite d'onore dell'evento. Il coordinamento è stato fatto con la Banca di Alessandria, la Camera di commercio italiana e l'Ambasciata italiana per garantire un'impressionante partecipazione egiziana che riflette il ricco patrimonio egiziano nel campo dell'artigianato, ha detto Wali. Eravamo entusiasti di scegliere espositori da diversi governatorati a livello nazionale, ha aggiunto.Circa 3.000 espositori, di cui 46 padiglioni egiziani, partecipano all'edizione 2019 dell'evento, che dura fino all'8 dicembre.
 
"L'ambasciatore egiziano in Italia ha affermato con convinzione che questo è l'ennesimo segnale del ponte di amicizia tra Italia ed Egitto, rilevando l'importanza che l'Italia ha per l'Egitto, primo partner commerciale europeo e terzo nel mondo dopo USA e Cina, che si inserisce anche all'interno di un rapporto sempre più consolidato anche tra le banche egiziane ed italiane.
 
Un bel colpo per l'Egitto, che sta continuando a costruirsi all'estero una vetrina di immagine importante, di Paese affidabile e sicuro, e ciò senza la complicità del sistema italiano, politico,bancario, istituzionale, lobbistico, non sarebbe stato certamente possibile, visto che l'Egitto per fare affari in Europa ha bisogno dell'Italia come l'Italia, dell'Egitto, per continuare a mantenere questo suo primato commerciale ed economico.Che poi in quel Paese da quattro anni si continui a negare verità e giustizia per il nostro concittadino, Giulio Regeni, massacrato da un sistema criminale e feroce al potere, poco importa.Sono iniziative come queste che rendono l'Egitto un Paese più forte. Almeno dall'Italia ci si aspettava un comportamento diverso, era proprio necessario farlo diventare ospite d'onore? Come si può designare ad "ospite d'onore"un Paese che nasconde la verità sul rapimento, tortura omicidio di un nostro connazionale?" Questa è la domanda posta in modo sacrosanto dal profilo social Verità per Giulio al Sindaco di Milano, alla Fiera di Milano. Una situazione che ti lascia senza parole, una chiara conseguenza, l'ennesima, di quella normalizzazione dei rapporti avviata con il ritorno dell'ambasciatore italiano in Egitto. Verrebbe da dire, amici come prima se non più di prima.

mb

fonte foto 




Lasciare un commento