Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 14 maggio 2012 00:20

Il mio articolo contiene un’inesattezza che mi pare però poco rilevante: il documento sembra che sia datato all’aprile 1978 quando ancora era Papa Paolo VI. Wojtyla diventò Papa solo nell’ottobre dello stesso anno. Che sia stato informato il primo non esclude affatto che anche il secondo sia stato al corrente delle infamità della giunta argentina che rimase al potere dal ’76 all’ 83.

Il Vaticano ha pensato bene di tacere sui crimini, omettendo qualsiasi denuncia pubblica (come peraltro aveva già fatto Pio XII con il nazismo), ma anche di procedere con il processo di beatificazione sia di Paolo VI che di Giovanni Paolo II.

Lo scandalo è questo.


Lasciare un commento