paolo (---.---.---.49) 2 dicembre 16:10

La domanda aurea è " chi è che stabilisce che la legge è ingiusta? ".

L’inosservanza produce un reato, criticarla è legittimo. Proporre una revisione o anche la abrogazione con metodi democrarici, è un diritto oltre che un dovere politico di partecipazione democratica.

E’ del tutto evidente che un soggetto che trae svantaggio dalla applicazione della legge possa ritenerla ingiusta, ma ciò non lo esime dal non rispettarla.

Altrimenti "bacioni "(per dirla in volgare) allo stato di diritto. 


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito