(---.---.---.45) 5 dicembre 2009 11:33

Devi aver pazienza, ma oltre al titolo che ritengo giusto, il contenuto è decisamente pieno di errori tecnici, che per amor di "competenza professionale" non posso lasciar correre.

Primo, il DIGITALE TERRESTRE comune non usa il codec mpeg-4, ma usa il codec mpeg-2 (per intendersi è della stessa famiglia di quello usato per codificare i DVD-video). O meglio, solamente la versione HD usa il codec mpeg-4, ma trasmissioni e decoder digitali terrestri HD si trovano con il lanternino. A voler esser pignoli, trasmissioni 1080p non esistono proprio, neanche su Sky, tutt’al più sono 1080i.

Secondo, gli esempi qualitativi mostrati nelle immagini sono fuorvianti, perchè non riportano i parametri usati nella codifica digitale. Il concetto di base è che nella trasmissione digitale, lo spazio di banda dedicato ad un canale può essere modulato agendo su vari parametri. Quando si trasmette video e audio non di particolare qualità, è possibile restringere la banda usata a favore di altri canali dove serve, il tutto in modo trasparente all’utente e grazie al formato stesso (sia mpeg-2 o mpeg-4).

Quello che voglio dire è che NON è lo strumento tecnologico sbagliato o obsoleto, ma chi lo usa e come lo usa, perchè se risparmiano in banda (per spendere meno o trasmettere più canali), il problema è loro e dovrebbe essere il mercato a favorire chi trasmette con più qualità. Quello che deve essere detto è che il codec mpeg-2 del digitale terrestre ha la capacità qualitativa di un DVD-video standard.

Terzo, c’è la questione tecnologica della scelta del codec. Effettivamente quei codec non sono gli "ultimissimi" sul mercato e c’è sicuramente di meglio. Quello che l’autore ignora è che ci sono problemi ENORMI nel cambiare il codec di trasmissione, quello tecnico di implementabilità dell’algoritmo su dispositivi a bassa costo, quelli industriali di aziende che hanno investito miliardi in sviluppo di dispositivi, quelli di aggiornare tutte le reti di diffusione del segnale, quelli di milioni di utenti che dovrebbero ricomprare il decoder e non per ultimo quello delle "patents" sugli algoritmi.

Tornando al titolo, io sono d’accordissimo con tale affermazione, mi rammarico della bassa qualità, mi rammarico di avere una TV capace di visualizzare i 1080p e di poter vedere al massimo trasmissione 1080i, però per ragioni professionali mi rendo anche conto dei problemi tecnici che ci sono a fare diversamente.

saluti,
PAOLO


Lasciare un commento