martedì 7 gennaio - Camillo Pignata

Trump fa uccidere Soleimani per essere rieletto

C’è un virus che contagia opinioni, comportamenti e decisioni della classe dirigente nello scacchiere internazionale: la sindrome del potere ad ogni costo, la rincorsa del consenso. Non ha futuro un Paese contagiato da questo virus, non hanno futuro gli USA di Trump, che per riconquistare voti perduti per l’impeachment, per sventare il pericolo di non essere rieletto, fa uccidere Soleimani.

Non hanno futuro gli USA di Trump, che fomentano la reazione iraniana che sarà di lungo periodo, per vestire oggi e domani la maschera del difensore della libertà e democrazia. Non hanno futuro gli USA di Trump, che insegue e perseguono l'odio contro il popolo americano, per ricompattarlo sul suo nome.

E in questa ragnatela di interssi egoistici di potere, fa gioco anche distruggere il fronte moderato e riformatore di Teheran e aiutare l'ascesa al potere della destra radicale degli ayatollah. 

Non conta se l'assassinio di un dirigente politico militare di uno stato sovrano, mentre si trova in un altro stato sovrano, è un atto illegale che viola le norme internazionali. Gli USA sono sempre gli USA, anche quando sbagliano, anche quando fanno atti criminali. E allora tutti zitti, tutti pronti a ricordare le criminalità Soleimani, come se queste bastassero a trasformare l'illegalità in legalità, la criminalità in umanità. Non conta se tutto questo coinvolge anche altri Paesi, anche il paese di "Giuseppi" che tra l'altro non è stato neppure avvisato dell'intervento.

Tanto poi c’è sempre Salvini, e tanti Salvini in politica e nell’informazione che, per recuperare uno strapuntino tra quelli che contano e nelle redazioni non esitano elogiare il tycoon anche se consapevoli che la ritorsione iraniana coinvolgerà i loro paesi, con l'inevitabile ondata di migranti, l’inevitabile aumento del petrolio .

E allora il punto non sono gli interessi economici e politici dei paesi dello scacchiere, il punto sono il virus del consenso cui tutto si sacrifica l'economia dell'occidente anche la vita umana.

 

 

 



Lasciare un commento