mercoledì 27 novembre - Attilio Runello

Terremoto in Albania: 21 morti e 41 persone estratte vive dalle macerie

Terremoto in Albania: 21 i morti accertati fino adesso e ben 600 i feriti. Ma il bilancio non è ancora definitivo. Una scossa di magnitudo 6,2 ha colpito la costa settentrionale dell'Albania, vicino Durazzo, la città con più vittime e dove due hotel sono crollati, alle 3:54 di martedì.

 Il sisma è stato avvertito fino in Puglia e Basilicata. Si parla di 41 persone estratte vive dalle macerie. Nonostante la amncanza di mezzi e la mancanza di una organizzazione come la protezione civile le ricerche di sopravvissuti continuano. E proprio a Durazzo nel primo pomeriggio si è registrata una nuova scossa di 5 punti di magnitudo. 

Secondo quanto riportato dall'ANSA "sarà una giornata di lutto nazionale mercoledì in Albania, in memoria delle vittime del forte terremoto: lo ha annunciato il premier Edi Rama, durante una visita ai feriti ricoverati in uno degli ospedali di Tirana."

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv)ha calcolato la magnitudo della scossa principale. Il valore iniziale, di 6,5, era infatti quello relativo alla magnitudo locale, risultato dai calcoli eseguiti in automatico, come sempre accade quando i sismografi inviano i primi dati relativi a un terremoto. I calcoli successivi eseguiti dai sismologi indicano la magnitudo momento, che risulta pari a 6,2.

E vanno avanti intanto le operazioni di soccorso: 41 persone sono state tratte in salvo dalle macerie di alcuni palazzi e abitazioni crollate. Si scava anche senza mezzi a disposizione per cercare di mettere in salvo le persone rimaste intrappolate.

Tra gli hotel crollati, nella zona balneare di Durazzo, il quattro stelle Vila Palma, di tre piani.

Sempre secondo l'ANSA "Ilpremier albanese Edi Rama ha parlato su Facebook di "momenti drammatici, in cui bisogna mantenere la calma e stare vicini l'uno all'altro per affrontare questo colpo", sottolineando che "tutte le strutture dello Stato sono operative per salvare ogni possibile vita"."

E' stato affrontato un campo all'interno dello stadio per ospitare gli sfollati. Molte persone hanno paura di rientrare nelle loro case.

Dall'Itlia la protezione civile sta organizzandoi l'invio di vigili del fuoco con mezzi per la ricerca di sopravvissuti. Inviati con aereo e nave.

Attilio Runello

Foto di Gerhard Gellinger da Pixabay 




Lasciare un commento