mercoledì 13 giugno - Marinella Zetti

Tanti piccoli fuochi, di Celeste NG

La tranquillità della comunità di Shaker Heights riceve una scossa dall’arrivo di Mia e Pearl, un’artista singolare e sua figlia. Il romanzo di Celeste NG ha scalato tutte le classifiche americane.

Un incendio inspiegabile lascia senza parole la comunità di Shaker Heights. In poco tempo verrà indicato un colpevole che ovviamente non vi rivelerò. In realtà scoprire il responsabile non è così importante, il senso del romanzo è spiegare e comprenderne le motivazioni. E per farlo è necessario conoscere gli abitanti della tranquilla e ordinata cittadina dell’Ohio dove tutto funziona bene, seguendo regole che scandiscono i tempi di che ci vive.
Un giorno nella statica Shaker Heights arrivano Mia e Pearl: un’artista e sua figlia che in apparenza sembrano adeguarsi alle regole, in realtà le mettono in discussione con il loro comportamento. Mia realizza opere strane e decisamente originali, mentre Pearl, abituata a vivere solo con la madre, scopre l’amicizia. E proprio lo scambio e la condivisione tra adolescenti nati e cresciuti in ambienti totalmente differenti, porterà scompiglio nella comunità, in particolare nella vita di Mrs Richardson.
Mia è una madre single che si ferma nei luoghi il tempo di concludere il suo progetto artistico; Mrs Richardson è una perfezionista, sposata con 4 figli e una vita programmata nei minimi dettagli. L’incontro tra le due donne così diverse, ma si sa che a volte gli opposti si attraggono, scatenerà un cambiamento che niente sarà in grado di fermare.

Celeste NG, che ha vissuto nella città descritta nel romanzo, disegna con lucidità i meccanismi che regolano la vita degli abitanti e con altrettanta chiarezza attiva le dinamiche che spariglieranno le carte. Tutto procede perfettamente, poi, come nel gioco del domino, una pedina farà crollare il castello ben costruito.
Belle le descrizioni dei paesaggi, calzanti i dialoghi, ben delineati i personaggi, avvincente la trama.
Per concludere, vi propongo una descrizione riferita a una delle protagoniste.
La nebbia rispecchiava il suo stato mentale alla perfezione, tanto che le sembrava di camminare nel suo stesso cervello: una caligine di emozioni informi e dilaganti, niente che riuscisse ad afferrare, dominata da una mole di pensieri che sbucavano dal nulla facendola trasalire per poi ritirarsi di nuovo nel bianco prima che avesse la certezza di quanto aveva visto”.

Per sapere chi è, dovrete leggere il romanzo. Fatelo, mi ringrazierete.

 

Il romanzo
Tanti piccoli fuochi
Celeste NG
Bollati Boringhieri
Disponibile in versione cartacea e digitale

 

Chi è Celeste NG
Celeste NGÈ cresciuta a Pittsburgh, in Pennsylvania, e a Shaker Heights, Ohio (la stessa cittadina in cui è ambientato il romanzo), in una famiglia di scienziati.
Ha frequentato la Harvard University e la University of Michigan. I suoi racconti e i suoi articoli sono apparsi su «One Story», «TriQuarterly», la «Bellevue Literary Review» e la «Kenyon Review Online», ed è stata premiata con il Pushcart Prize. Abita a Cambridge, Massachusetts, con il marito e il figlio. Per Bollati Boringhieri ha pubblicato nel 2015 “Quello che non ti ho mai detto”, tra i cento migliori libri del 2014 per il «New York Times».




Lasciare un commento