martedì 22 agosto - Attilio Runello

Storia di una famiglia senzatetto a Bresso

L'articolo è apparso sul Giorno il 10 agosto, ci ha commosso.e lo ripubblichiamo con un appello ad aiutare questa famiglia e alcune riflessioni "Bresso, la storia di Mohamed, artigiano edile messo in ginocchio dal Covid, costretto a vivere con la moglie e i 4 figli nella sua station wagon: “Non voglio continuare coi sussidi, ci serve solo un aiuto per rimetterci in piedi”

"Ero senza lavoro perché si sono fermati i cantieri – racconta Mohamed – a un certo punto non sono più riuscito a pagare le spese condominiali e le rate del mutuo contratto nel 2005 per comprare casa a Bresso e portare la famiglia in Italia, per offrire ai miei figli un futuro. Il nostro appartamento infine è stato venduto all’asta, e siamo rimasti sulla strada". Per un periodo, dopo l’intervento dei Servizi sociali del Comune di Bresso, la famiglia ha alloggiato in un hotel a Cinisello Balsamo. Poi il trasferimento in un residence a Paderno Dugnano, dove è rimasta per alcuni mesi. "Quando il Comune ha smesso di pagare siamo stati costretti ad andarcene – prosegue Mohamed – e, non avendo altri posti dove stare, siamo finiti a dormire in auto. Da allora sono trascorse quasi sette settimane". Un’Audi nera station wagon, dove sono stipati abiti ed effetti personali. Di notte Mohamed e la moglie dormono all’aperto, per lasciare ai quattro figli più spazio possibile" Ci chiediamo: Perché un comune paga prima l'albergo e poi il residence per diversi mesi quando probabilmente con gli stessi soldi potevano pagargli un affitto di un appartamento per un anno? Perché a queste persone almeno la notte non viene offerto almemo.um posto in dormitorio? È possibile che una banca di fronte a una persona che non paga il mutuo gli mette in vendita l'appartamento all'asta senza preoccuparsi di dove vadano a finire? È possibile che un comune non dispone di un alloggio a che piccolo per situazioni di emergenza? È possibile che non si riesce ad offrire nemmeno una rulotte che è comunque meglio che dormire in macchina? Ma ci chiediamo anche: Almeno un reddito di cittadinanza dovrebbe riceverlo? Un assegno unico per ognuna dei quattro figli dovrebbero darglieli? E in totale non sono circa 1400 euro al mese? Siamo.tutti stanchi di sentire politici e giornalisti e uomini di cultura parlare in televisione di inclusione, accoglienza, di diritti e poi voltarsi dall'altra parte di fronte ai bisogni della gente In un secondo articolo apparso sul quotidiano - l'unico che segue la notizia - sembra che la famiglia abbia un sostegno di mille euro Il.sinfaco del comune di Bresso ha dichiarato che i servizi sociali hanno proposto delle soluzioni abitative, ma sono state rifiutate perché implicano comunque assunzioni di responsabilità (alcuni costi vanno sostenuti) Un appello perché qualcuno lo aiuti. (La foto non è della famiglia)




Lasciare un commento