domenica 10 settembre - Oggiscienza

“Respira aria pulita”, per la salute dei polmoni

Questo il tema della campagna di sensibilizzazione “Healthy Lungs for Life”, promossa dalla European Respiratory Society e dalla European Lung Foundation e in procinto di essere lanciata, proprio nel nostro Paese: per polmoni più sani, salvi da fumo e inquinamento.

di Giulia Negri 

Lo fate tra le 12 e le 20 volte al minuto. In media 960 all’ora, oltre 23000 al giorno. Eppure sembra la cosa più semplice e normale al mondo, il respiro. Non per tutti, però. Per qualcuno comporta tosse cronica e una sensazione continua di qualcosa in gola da dover scacciare. Ad altri, l’aria comincia a mancare d’improvviso, la fronte si imperla di sudore, sembra che qualcuno ti stringa la gola e quel poco ossigeno che riesce a passare a fatica fischia e sibila come se stessimo soffiando in un tubo sottilissimo.

Qual è l’attuale situazione delle patologie polmonari? In Europa, quasi 10 milioni di adulti sotto i 45 anni soffrono d’asma. Circa un terzo della popolazione la svilupperà tra i 5 e gli 80 anni, e il 15-20% dei casi negli adulti sono legati o resi più gravi dai materiali ai quali ci si espone sul posto di lavoro. Se si considerano anche le altre patologie, ogni anno 6 milioni di ricoveri ospedalieri avvengono a causa di malattie respiratorie. Secondo i dati 2017 dell’Istituto Superiore di Sanità, un italiano su 4 è fumatore attivo (circa il 26%) e consuma in media 12 sigarette al giorno, anche se un quarto dei fumatori ne consuma più di un pacchetto. Fumo e inquinamento riducono le prestazioni fisiche, ma soprattutto innescano una sofferenza polmonare che può sfociare in malattie invalidanti, come l’asma e la BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva (una malattia polmonare progressiva, non completamente reversibile, caratterizzata da una persistente ostruzione delle vie aeree, che rende difficoltosa la respirazione). In Italia 7,6 italiani adulti su 100 soffrono di malattie respiratorie croniche e, tra chi convive con una di queste patologie, il 34,7% continua a fumare, mentre un terzo dei pazienti è esposto ogni giorno al fumo passivo.

Il fine della campagna Healthy Lungs for Life è quello di accrescere la consapevolezza e la conoscenza dei possibili problemi che possono affliggere la salute dei polmoni, cercando di prevenire i danni e ridurre così il numero di persone affette da questo tipo di patologie. L’indiziato non è solo il fumo: per quanto le sigarette – fumate o subite – siano tra i principali responsabili di bronchiti e altre malattie croniche, fino ad arrivare all’infausta diagnosi di tumore, quello a cui spesso non si pensa è l’inquinamento. È qualcosa al quale siamo tutti soggetti, nessuno escluso, in qualunque luogo viviamo. Nel 2012 si è trattato dell’ottava causa di morte globale, provocando 7 milioni di vittime, di cui 600000 in Europa. È facile non pensarci, perché si tratta di qualcosa che non vediamo, particelle impossibili da riconoscere per i nostri occhi, ma che fanno avanti e indietro attraverso la nostra trachea e i nostri bronchi, infiammando e danneggiando il tessuto dei polmoni.

In coincidenza con il Congresso Europeo di Salute Respiratoria (ERS Congress), che si terrà a Milano dal 9 al 13 settembre, la campagna propone le prime attività: l’8 e il 9 settembre, dalle 10 alle 18, medici e operatori sanitari della European Respiratory Society misureranno in maniera gratuita la capacità respiratoria (con un esame chiamato spirometria: si tratta semplicemente di espirare in un tubo tutta l’aria che si è riuscita a inspirare) a chi si presenterà nella struttura Healthy Lungs for Life, in via Luca Beltrami a Milano, davanti al Castello Sforzesco. Qui sarà anche possibile imparare come si usa correttamente un inalatore per l’asma, chiedere consigli su come proteggersi dall’inquinamento o su come smettere di fumare (sarà presente il personale del Centro Antifumo dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano), ritirare il materiale informativo o divertirsi con alcuni giochi istruttivi su questi temi.
A questo seguirà un incontro pubblico l’11 settembre, dalle 18:30 alle 20:30, con gli esperti disponibili a rispondere alle domande dei cittadini sul tema “Respirare aria pulita e smettere di fumare”, nella Sala Conferenze di Palazzo Reale di Milano (programma disponibile sul sito). Sempre sul sito della campagna è possibile trovare moltissimo materiale informativo, anche in italiano, sia per i cittadini che per il personale sanitario, con schede su tutte le principali malattie, numerosi dati, quiz per testare le proprie conoscenze e consigli per la propria salute. Informazioni che danno una reale boccata d’aria alle nostre conoscenze su cosa respiriamo.

@giuliavnegri89




Lasciare un commento