mercoledì 24 giugno - Fabio Iuliano

One Run: la corsa di ognuno, la corsa di tutti

Antonio è un bambino sardo di undici anni, appassionato di calcio e tifosissimo della Juventus. Il suo sogno è fare la telecronaca di una partita allo stadio. Desiderio ora realizzabile grazie alla fondazione Make-a-Wish, ma soprattutto, grazie ai chilometri registrati da "One Run - la corsa di ognuno, la corsa di tutti". 

Parliamo di uno dei primi eventi integrati on e offline post lockdown, una 10 chilometri piena di significato che sancisce simbolicamente una nuova partenza e richiama tutti, appassionati e non, a correre verso una nuova libertà, con forza e passione, tutti uniti dalla voglia di fare.

Con l’avvio di questa nuova fase di ripartenza, che ridefinisce le regole dello stare insieme dando la possibilità di uscire di casa per praticare attività sportive all’aperto, è stata realizzata la prima gara podistica phigital di 10km reali di corsa su strada, da percorrere da soli nel pieno rispetto delle disposizioni governative, che unisce tutta la community dei runner e gli amanti dello sport e li invita a sfidare se stessi e gli altri in una competizione virtuale.

L’evento, partito il primo giorno d’estate, 21 giugno, e in strada sino al 30 giugno, ha come obiettivo unire quanti più runner possibile per centrare insieme degli obiettivi solidali comuni. Dopo essersi iscritti online sul sito Onerun.it i podisti possono correre i loro dieci chilometri, in un’unica o più tappe, fino a martedì 30 giugno. Non è stato fissato un giorno e un orario di partenza specifico per tutti, ma ciascun iscritto potrà scegliere quando correre la propria frazione. 

I tempi di percorrenza sono rilevati collegando il proprio dispositivo Gps all’app di Strava, fornitore tecnico di One Run e la più popolare app per registrare, analizzare, condividere e confrontare le proprie attività sportive. Alla fine di ogni giornata è possibile vedere sull’applicazione i tempi di ogni partecipante, in ogni città d’Italia.

JPEG - 47 Kb
La mia One Run
La mia One Run

One Run terminerà martedì 30 giugno con la premiazione finale tramite diretta streaming sui canali ufficiali Facebook, YouTube e Instagram. Come in tutte le gare podistiche anche in questo caso ci sarà il pacco gara che tutti gli iscritti riceveranno a casa con la medaglia dedicata, la t-shirt e tutto ciò che gli sponsor metteranno a disposizione, oltre a specifici premi per i risultati ottenuti.

La cerimonia finale di premiazione è stata studiata con un format originale che rende possibile la partecipazione da casa di tutti, dalla propria città, e che strizza l’occhio ai late-night talk show statunitensi. Uno show dal tono effervescente, coinvolgente e sempre dinamico guidato da un conduttore che accoglierà in uno studio virtuale diversi volti noti del mondo del running, dello sport o dello spettacolo, tutti accomunati dalla passione per la corsa. Durante il talk i partecipanti potranno collegarsi in diretta per incontrare virtualmente gli ambassador e fare loro delle domande.

La collaborazione con la onlus per progetti per l’infanzia Make-a-wish ha fissato tre soglie chilometriche. I tracciati individuali saranno monitorati grazie all’App Strava e poi conteggiati nel loro insieme sul sito Onerun.it. Al raggiungimento di 10.000, 40.000 e 70.000 chilometri si “sbloccheranno” delle donazioni alla fondazione Make-A-Wish per esaudire 3 desideri a beneficio di bambini affetti da gravi malattie.

JPEG - 76.4 Kb
Federica Fontana
Federica Fontana, madrina dell’evento

“Potersi misurare con sé stessi e con gli altri in una prova su distanza contenuta rappresenta lo stimolo ideale, adeguato a questo periodo in cui molti runner stanno cercando di ritrovare la dimensione della propria passione e soffrono per l’assenza delle gare tradizionali. One Run offre anche la possibilità di accogliere le persone che in questo periodo di difficoltà hanno cominciato a vedere nella corsa un possibile miglioramento
del proprio stile di vita” ha dichiarato Orlando Pizzolato, due volte vincitore della maratona di New York e
direttore di Correre. Tra le madrine dell'evento anche Federica Fontana.




Lasciare un commento