giovedì 25 maggio - francesco latteri

Nebrodi, Ospedale S. Agata, incontro a Roma. Sen. Bruno Mancuso: cauto ottimismo

Roma, lo staff del Min. Beatrice Lorenzin ha incontrato la delegazione dell'Area Interna Nebrodi al fine di rivisitare la delibera di riorganizzazione della rete ospedaliera in Sicilia con riferimento esplicito agli Ospedali Riuniti di Sant'Agata di Militello e Mistretta. L' acuimento della situazione emergenziale dell'Area dei Nebrodi era stata già denunciata dal CISS dei Nebrodi in occasione del Convegno del 21 gennaio u.s.. Molteplici le iniziative locali, ultima la manifestazione del 13 maggio che ha visto anche la partecipazione del neo nominato Vescovo Guglielmo Giombanco e numerosi tra politici, amministratori e sanitari. Decisivo il ruolo guida tecnico del Dott. Salvatore Oriti ed il ruolo di guida politica del Sen. Bruno Mancuso. “Come lei sa, la Sanità è competenza regionale e questo limita la mia azione di Senatore.

Tuttavia, proprio per in qualche modo aggirare questo limite, stiamo attenzionando la realtà di Sant'Agata quale capofila dei Nebrodi, il che consente di guardare sia ai progetti per le Aree Interne sia di adire il Ministero ed il Ministro. E' a questo che sto alacremente lavorando...”, così il Sen. Mancuso nell'intervista recentemente concessami. Il lavoro del Senatore, sostenuto per la parte tecnica dal Dott. Oriti è stato assai proficuo con primo risultato proprio l'incontro diretto tra il Ministro Beatrice Lorenzin, lo stesso Senatore ed il Dott. Oriti. Da quell'incontro a tre, l'incontro di oggi presenti lo stesso Sen. Bruno Mancuso, il Coordinatore del Settore Sanitario dell'Area interna Nebrodi Dott. Salvatore Oriti, i Sindaci ed i Presidenti dei Consigli Comunali di Sant'Agata e Mistretta, e l'esperto d'Area Carlo Giuffrè. Per il Ministero invece la presenza del Capo di Gabinetto Dott. Giuseppe Chinè, la responsabile per i Piani Sanitari Regionali Dott. Katia Fusco e la funzionaria per il Piano Sanitario Nazionale Dott. Laura Billemi.

Se da parte del Ministero l'incontro è servito sì a chiarire l'inderogabilità del Piano Regionale, dall'altra vi è stata anche una decisa apertura ad una valutazione attenta delle richieste territoriali, e della situazione di “Area Interna” e quindi meritevole di misure flessibili nell'ottica del potenziamento dell'offerta sanitaria degli Ospedali Riuniti di Sant'Agata di Militello e Mistretta. Un momento definito dallo stesso Sen. Mancuso “importante di confronto”. “Possiamo esprimere un cauto ottimismo” è il giudizio del Senatore. Valutazione positiva anche da parte del Coordinatore del Settore Sanitario dell'Area dei Nebrodi, Dott. Salvatore Oriti, che ha potuto presentare alle dirette attenzioni dello Staff del Ministro una articolata documentazione ritenuta di straordinaria valenza per i dati scientifico statistici che saranno attentamente analizzati dall'organismo tecnico del Ministero presieduto dal Direttore Dott. Chiné. Insomma, cominciano ad esserci dei risultati importanti che lasciano sperare.

francesco latteri scholten




Lasciare un commento