mercoledì 8 giugno - Anna Maria Iozzi

Nasce il Capalbio Film Festival. Dal 10 al 12 giugno 2022, per celebrare il "racconto" del cinema e la scrittura cinematografica

Nasce il Capalbio Film Festival, la cui prima edizione si svolgerà nella cittadina toscana dal 10 al 12 giugno 2022. La manifestazione - promossa e organizzata da Fondazione Capalbio, con il sostegno del Comune di Capalbio - avrà come filo conduttore il “racconto del cinema” con l’intento di valorizzare la scrittura cinematografica e quei professionisti, scrittori e sceneggiatori che, attraverso la parola scritta, compiono il primo importante passo verso la nascita di film indimenticabili e storie che possono appassionare intere generazioni.

Nel contesto del territorio e delle sue eccellenze, un programma ricco di incontri, masterclass, proiezioni, anteprime porterà nella cittadina toscana, riconosciuto centro culturale d’eccellenza, i protagonisti della cinematografia italiana e internazionale, sceneggiatori, attori, registi, scrittori, produttori, agenti e casting director, per promuovere la conoscenza e la diffusione di prodotti di grande valore artistico e di qualità, capaci di contribuire alla crescita intellettuale e alla formazione di una nuova generazione di artisti.

Ambassador d’eccezione l’attrice Margherita Buy che, oltre ad amare Capalbio, incarna i valori che le sono propri nel modo di vivere il territorio, con semplicità e riserbo, ma sempre con classe.

A rappresentare perfettamente lo spirito della manifestazione e l’eccezionalità del territorio che la ospiterà è lo scatto iconico scelto per il manifesto di questa prima edizione: una foto dell’artista internazionale Marco Delogu, tratta dal ciclo “soli neri”, che regala momenti di grande serenità e profonda bellezza.

Delogu, cui si deve il merito di aver portato la grande fotografia contemporanea a Capalbio istituendo, con Maria Concetta Monaci e Il Frantoio, il PhC Capalbiofotografia nel 2009, sarà omaggiato con una mostra di suoi ritratti a scrittori che, nel corso della loro carriera, hanno stabilito un legame profondo con il cinema: Ian Mc Ewan, Patrick Mc Grath, Barry Gifford, Don De Lillo, Hanif Kureishi, Jhumpa Lahiri, Richard Ford, Sandro Veronesi, Susanna Tamaro, Anita Desai ed Erri De Luca.

 

“Fondazione Capalbio nasce nel 2020, per volere dell’amministrazione, con l’intento di creare offerta e qualità nelle attività culturali; per offrire opportunità di crescita ed integrazione alle diverse comunità che vivono stabilmente, per lunghi periodi, o solo occasionalmente, a Capalbio. Per questo, fa propria la richiesta arrivata da più parti di portare a vivere il grande cinema nella cittadina coinvolgendone i maggiori protagonisti – dichiara la Presidente della Fondazione Capalbio Maria Concetta Monaci -. Nasce, così, l’idea del festival che lega anche la radicata attenzione che, qui, si ha per la scrittura. Accogliere il festival sarà anche l’occasione per il recupero da parte dell’amministrazione del piccolo cinema di Borgo Carige e creare un ulteriore punto d’incontro per godere di una programmazione che si svolgerà anche finiti i clamori estivi. È doveroso, da parte nostra, ringraziare il Sindaco Gianfranco Chelini e l’amministrazione comunale per il sostegno che ci hanno dato affinché questa manifestazione potesse prendere vita”.

 

La prima edizione del Capalbio Film Festival è resa possibile grazie al contributo e al sostegno dei main partner Gruppo IrenIntesa Sanpaolo e Università San Raffaele Roma e al contributo di Fondazione CR Firenze. Partner della manifestazione Zanichelli e Acquedotto Del Fiora, supporter Gallo, Essenzialmente Laura, Terme Di Saturnia, My Style Bags MilanoIcona MilanoJando MusicIl FrantoioUltimaspiaggiaLocanda Rossa e Al Pozzo. Media partner Sky Nature.

 

 




Lasciare un commento