venerdì 10 gennaio - YouTrend

Legge elettorale: ecco il Germanicum, la proposta depositata alla Camera

Eliminati i collegi uninominali. Il testo depositato da Giuseppe Brescia (M5S) è un proporzionale con sbarramento al 5% e diritto di tribuna.

Il Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera, il pentastellato Giuseppe Brescia, ha presentato una proposta di legge (qui il testo completo) per un nuovo sistema elettorale.

Già soprannominata Germanicum, essa prevede che tutti i seggi di Camera e Senato – con l’eccezione di quelli riservati all’Estero e alla Valle d’Aosta – siano assegnati in maniera proporzionale, con una soglia di sbarramento al 5%.

Al fine di garantire un diritto di tribuna a quelle formazioni politiche che non raggiungono le soglie di sbarramento, è previsto inoltre che, alla Camera, siano eletti i candidati di quelle formazioni che ottengono almeno tre quozienti in almeno due Regioni, mentre al Senato siano eletti i candidati che ottengono almeno un quoziente nella circoscrizione regionale.

Rispetto al Rosatellum, i listini bloccati non sono stati alterati (sebbene saranno oggetto di ulteriori discussioni tra i partiti), mentre è stata completamente azzerata la quota di collegi uninominali (che con la legge elettorale del 2017 eleggono invece il 37% dei deputati e dei senatori).




Lasciare un commento