lunedì 29 giugno - Antonello Laiso

Lecco: padre uccide i due figli di 12 anni

Altro figlicidio, un padre uccide i due figli gemelli di 12 anni nel Lecchese, al fine di punire la moglie che lo ha lasciato, una vendetta in una mente distorta non piu capace di concepire quella possessività in una famiglia vista come un qualcosa di proprio che scompare nel nulla.

Il dramma di una condizione psicopatica border-line di un uomo, occultato da quella che è solo una sua illusione ed un illusione agli occhi del mondo di una parvenza di normalità sociale che ha buttato come altre volte quella pericolosa polvere sotto al solito divano, e che poi è venuta fuori.
 
Un uomo, un padre psicopatico amorale, potremo definirlo, tali persone spesso possiedono un arrogante senso di fiducia in sé, di indifferenza nei confronti degli altri. Il loro modo di agire è strafottente, la frode, il plagio, l'inganno, il non rispetto delle norme sociali è la regola. La loro coscienza sociale e affettiva è debole, tanto che quando possono violano le regole o si impegnano in azioni che violano l’integrità personale altrui il diritto altrui è per loro inesistente. Lo psicopatico amorale non ha paura delle minacce o delle azioni punitive, le sue tendenze peggiori, tuttavia, sono proiettate verso l’esterno, o la famiglia stessa come nel caso in ogetto, provocando difficoltà a livello personale e familiare, drammi, con le dovute implicazioni. Il loro desiderio di vendetta è sazio quando riescono ad umiliare gli altri (resterai sola è la frase che ha pronunciato dopo alla moglie). 
 
Buona parte di questi psicopatici vende l’immagine ingannevole di detentori di una forza fredda, hanno modi arroganti e temerari. Per provare il proprio coraggio possono cercare il pericolo e la conseguente punizione (come il suicidio del padre in oggetto dopo il delitto), anche se non è la regola. L’empirismo dimostra che si tratta di una punizione che non ha alcun effetto deterrente e preventiva per lo psicopatico amorale poiché, sin dal primo momento, egli la riceve come un eccitante sfida, come un valore aggiunto che incita la sua condotta deviante sempre di più. Tali persone manifestano agli altri nei loro confronti, il falso, il contrario, cercando di ottenere l’affetto e il rispetto, falsando le carte e cercando ossessivamente nuove fonti di amore,questa volta quel' ipotetico amore questo padre assassino non potra averlo più, autopunitosi, cosciente di quell'orribile suo gesto imperdonabile. 



Lasciare un commento