mercoledì 19 giugno - mario rossi

Le piante da coltivare in estate con fiori resistenti al caldo

L'estate è il momento dell'anno in cui sfruttare a pieno il nostro giardino o terrazzo per momenti di svago con amici e parenti. Vediamo le cinque piante resistenti alla sovraesposizione dei raggi solari durante l'estate.

Per chi vuole fare bella figura è importante scegliere le piante giuste che offrano una fiorituta durante i mesi estivi. Gli appassionati di giardinaggio sanno bene che il caldo dei mesi estivi richia di rovinare le nostre piante, ecco perché occorre scegliere con attenzione le specie più adatte a sopravvivere ai mesi estivi. Vediamo quali sono le piante che possono offrirci dei bellissimi fiori resistenti al caldo, da coltivare sia in terra che in vaso. 

La Petunia

La petunia, originaria del sudamerica, è sicuramente una pianta da prendere in considerazione per adornare gli spazi aperti, caratterizzata da una fioritura che si protrae dalla primavera all'autunno. Per favorine la fioritura necessita di un terreno ricco di sostanze nutritive, magari mescolato con un po' di sabbia e della corteccia per migliorare il drenaggio. Per avere una pianta più rigogliosa meglio posizionarla in un posto soleggiato e annaffiarla regolarmente, ogni due giorni nei mesi estivi. Questa eccezionale pianta può essere coltivata anche in vaso, aggiungendo al terreno del composto organico o dell'humus. 

La Lantana

La lantana è una specie originaria del sud america e dell'Africa. La caratteristica principale è la resistenza alla siccità, particolarità che favorisce la crescita spontanea in alcune zone della Sicilia e della Sardegna. La fioritura continua dalla primavera fino all'autunno, e può essere piantata senza problemi in posizioni particolarmente soleggiate, anche perché, se posizionate all'ombra, la fioritura sarà molto più contenuta. Dove il clima è mite e umido, la lantana può conservare il fogliame anche d'inverno. 

La "bella di notte"

La Mirabilis jalapa o "bella di notte" è originaria del Perù. Anche questa pianta fiorisce dalla primavera all'autunno, molto particolare è la sua caratteristica di sopravvivere all'nverno pur perdendo completamente foglie e fiori, grazie alle sue radici tuberose. Il nome "bella di notte" viene dalla sua peculiarità per cui i fiori si schiudono all'imbrunire rilasciando un profumo molto intenso. Essendo originaria del Sud America, la pianta ha un'ottima resistenza al sole e al caldo, ma necessita di molta acqua, soprattutto nei mesi più caldi: luglio e agosto. 

La Gazania

Originaria dell'Africa meridionale, la Gazania è la pianta ideale da coltivare per chi non ha molto tempo per la manutenzione. E' molto resistente alla siccità e preferisce un terreno sabbioso. La Gazania fiorisce da aprile ad ottobre e non ha nessun problema ad essere esposta a temperature altissime, ma di inverno può resistere fino ai 5 gradi. Inoltre, può essere coltivata anche in vaso, ideale per chi ha balconi esposti al sole.

L'Ibisco

L'Ibisco o Hibiscus è una pianta ampiamente utilizzata per decorare luoghi pubblici. Originaria dell'Asia, può essere coltivata sia all'esterno che all'interno, anche se ha bisogno di molta luce ed è l'ideale per estati calde e lunghe. Caratterstici sono i grandi fiori a campa, che si sviluppano in maniera abbastanza vigorosa quindi è consigliabile potarla almeno due volte all'anno, prima e dopo l'inverno per favorire la fioritura ed evitare che si sviluppi in maniera disordinata. 

Adesso che abbiamo le idee più chiare non resta che armarsi di buona volontà e procurarsi gli attrezzi adatti. Se non avete tutto l'occorrente su Lionshome ci sono moltissimi prodotti per la cura del proprio giardino. Secondo gli scienziati, dedicarsi alla cura delle piante migliorerebbe la salute con effetti positivi sul nostro sistema immunitario, ma inciderebbe anche sul nostro umore, rendendoci più tranquilli e facendo abbassare il battito cardiaco. 

 

Foto: public domain




Lasciare un commento