lunedì 11 marzo - Françoise Beck

La politica non è un mestiere

Fare della politica la fonte essenziale dei redditi, secondo me, è sbagliatissimo.

Ho un caro amico, un immenso scrittore, direttore in un famoso settimanale francese, che scrive, in "Littérature vagabonde" (Flammarion, 1995) a proposito del sindaco di allora in un paese dell'Esagono: durante la settimana lavorava nel suo studio d'avvocato a Parigi, il sabato e la domenica andava a fare il sindaco nel suo paese.

Appunto!

Un politico che esercita un mestiere altro ha almeno questa credibilità! E' una questione pratica! E' stato eletto. Compie il suo mandato. Lo fa con una libertà totale verso l'esigenza di essere pagato. Non sono opposta ad una certa retribuzione. Ma uno stipendio legato unicamente all'esercizio della politica apre la porta ad una malsana necessità di mantenere questa occupazione. Anche se non c'è più (ammettendo che ce ne stata) dedizione, passione, interesse, altruismo, tenere il posto è allora diventato indispensabile. La politica è diventata una questione d'interesse (ma sta volta per i soldi).

Visibilmente il caso del sindaco che fa il suo mestiere fuori dalla politica è diventato eccezionale. Ed è deplorevole. Alcuni vanno rispondermi che la politica è impegnativa. Ne sono ben consapevole. Tuttavia considero che il fatto di ridare fiducia nella cosa politica, di pulire l'immagine dei politici, passaggio obbligato, è oramai indispensabile per mantenere o ritrovare una democrazia forte.

Tanto che i politici saranno aggrappati alla loro poltrona per motivi sbagliati, continueranno a screditare la politica. E così "assumano" una grave responsabilità. Più propriamente il verbo "assumere" non è giusto. Diciamo che portano una responsabilità con disinvoltura, quella di aver distrutto agli occhi degli elettori un'indispensabile coesione col rischio, oggi visibile, di regalare la tentazione dell'estremismo.

Signori e signore politici, trovatevi un mestiere con uno stipendio! E dopo tornate da noi, vestiti di una chiara volontà di mettervi al servizio della comunità!

Françoise Beck




Lasciare un commento