martedì 6 aprile - Alberto SIGONA

Jacques Anquetil: gli dei dello sport

JACQUS ANQUETIL (FRANCIA, 1934-1987) CICLISM

Jacques Anquetil è stato uno dei più grandi ciclisti di tutti i tempi, vincitore attorno agli anni ’60 di 232 corse (28 nel ’65) - 59 cronometro - fra cui spiccano 2 Giri d’Italia (6 tappe e 42 mr) e soprattutto 5 Tour de France (una volta 3°), vincendo 16 tappe (di cui 11 a cronometro) ed indossando 51 volte la mg. Fu il primo ciclista a vincere 5 Tour ed il primo a fregiarsi delle tre principali corse a tappe (centrò una volta l’accoppiata stagionale Giro-Tour, in precedenza riuscita solo a Coppi). Vanta altresì 1 Vuelta ed 1 Liegi vinta con 4'53'' sul 2°. Ha il vanto di poter essere considerato come il più forte cronoman che mai sia esistito. E proprio sulle cronometro fondava i suoi successi nelle grandi corse a tappe. Proprio per questo era considerato un corridore troppo tattico, attendista e quindi per niente spettacolare (non si è quasi mai distinto per fughe entusiasmanti), un po’ come lo sarà Miguel Indurain negli anni Novanta. Anquetil avrebbe potuto ottenere ancora maggiori successi se non si fosse concesso a distrazioni ed eccessi. La sua vita privata, piuttosto movimentata, e le sue abitudini alimentari furono ben diverse da quelle di uno sportivo. Una volta sceso di bicicletta (35 anni), si ritirò in campagna, diventando un grande coltivatore. Monsieur chrono morirà di cancro nel 1987, a soli 53 anni.

Foto: Wikimedia




Lasciare un commento