martedì 12 aprile - Alberto SIGONA

Intervista alla star della musica croata, Tina Vukov

 

Nel corso della tua carriera hai ottenuto diversi successi: a quale sei più legata?

Ho raggiunto molti obiettivi che sognavo da piccola. Ma direi che il mio più grande successo sono le mie canzoni che sono ancora cantate e ascoltate, anche dopo molti anni dalla loro uscita. Questo è ciò di cui sono più orgogliosa.

Fra le città in cui ti sei esibita, qual è stata quella che ti ha impressionato maggiormente?

Non mi sono mai esibita al di fuori della Croazia, cosa che mi piacerebbe fare, ma abbiamo dei posti davvero belli da visitare e sono stata fortunata a vederli attraverso la musica. La costa dalmata, ma anche luoghi come Osijek dove ho cantato di recente, sia l'atmosfera della città che la gente sono molto accoglienti.

Sei mai stata in Italia?

Assolutamente sì, molte volte. Ho un forte legame con l'Italia perché mio padre è cresciuto lì e ci siamo venuti spesso quando ero una ragazzina. È sempre un piacere tornarvi.

Ascolti musica italiana?

Certo, e non saprei da dove cominciare, visto che la musica italiana sembra la base della musica. Amo i vecchi classici italiani, per esempio ho scritto la mia tesi di laurea su Giacomo Puccini. Oltre a questo, ci sono molti artisti di diversi generi che ascolto, come Ornella Vanoni, Mia Martini, Ennio Morricone, ecc.

Cosa c'è nella tua vita oltre alla musica?

Famiglia e amici meravigliosi, principalmente, sono grata di essere circondata da loro.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Se te lo dico, non sarà più nel cassetto!

Quali sono i tuoi progetti artistici per il futuro?

Ho recentemente pubblicato il mio secondo album "Što me čini sretnom", composto da cover di vecchia musica che amo, e ora sto iniziando a raccogliere materiale per il terzo. La canzone "Hideout" ne è un esempio. Mi piacerebbe anche esibirmi all'estero prima o poi.

Grazie mille Tina, sei stata molto gentile.

 




Lasciare un commento