venerdì 25 marzo - Alberto SIGONA

Intervista alla cantante irlandese Brooke

Nel prossimo Eurovision Song Contest si sfideranno a suon di musica oltre 40 Nazioni, rappresentate da altrettanti cantanti. Fra le stelle più attese c'è sicuramente la giovanissima artista irlandese Brooke, che si esibirà con una canzone che promette di scalare tutte le classifiche del continente europeo. Noi l'abbiamo intervistata. Ecco quanto dichiaratoci.

Tu sei salita alla ribalta nel 2020, quando hai preso parte alla 9^ edizione di The Voice UK. Che ricordo hai di quell'esperienza ?

Ho un ricordo molto positivo della mia partecipazione a The Voice, ho imparato così tanto lì che rimarrà con me per sempre, dall'insegnamento vocale a come lavorare in una performance TV.

Da ragazzina quali altre passioni e sogni avevi?

Amo recitare da sempre e in realtà ho recitato come comparsa in circa sei episodi di “Derry Girls” e “Il Trono di Spade”, entrambi girati qui a livello locale nell'Irlanda del Nord, il che è fantastico perché offre a molti giovani aspiranti attori una piattaforma alla loro porta, un primo passo per entrare in un mondo in cui altrimenti non sarebbe possibile accedervi.

Quando e come mai dall'Irlanda del Nord - tua Nazione nativa - ti sei trasferita in Irlanda?

Vengo dall'Irlanda del Nord, ma mia nonna è del sud dell'Irlanda e crescendo siamo sempre andati in vacanza in giro per l'Irlanda, seguendo, con mio padre (che mi ha trasmesso il mio amore per la musica), band e cantanti in tutto il Paese in base a dove suonavano. Chiunque, dai cantanti country locali alle superstar come Tina, Cher o Madonna, The Eagles ecc.: ogni volta che vengono a suonare in Irlanda, puoi sentire la loro “elettricità”.

Quali sono le principali differenze fra i due Paesi e cosa ami in particolare?

Penso che tutto dipenda dalla cultura, che è esattamente l'obiettivo dell'Eurovision, esprimere la cultura in modo creativo e mostrare le differenze attraverso la lente della musica. Ecco perché amo la diversità di Eurovision.

Tu parteciperai al prossimo Eurovision Song Contest: di cosa parla la tua canzone “That's Rich”?

Questa è in realtà la prima canzone scritta da me: l'ho scritta solo per me stessa come pratica, in funzione di altre canzoni che potrei scrivere in futuro; questa canzone mi rende felice e mi fa venire voglia di alzarmi e ballare, il che è quello che volevo che facesse, ma vedere il supporto di tutti e vedere che anche loro l'adorano, m'incoraggia semplicemente a fare questo come carriera per il resto della mia vita. Questa canzone è ispirata alla musica degli anni '80 poiché è il genere senza tempo che sarà sempre attuale, gli elementi degli anni '80 sono stati mescolati con elementi contemporanei moderni per incrociarsi in una nuova sonorità.

Quest'anno l'Eurovision sarà in Italia, a Torino: sei già stata nel nostro Paese?

Ho avuto la fortuna di visitare Venezia che è stata assolutamente bellissima e sarò entusiasta di andare a Torino. Tra l'altro mi è stato detto che ho antenati italiani, il che potrebbe spiegare i miei capelli scuri!

Conosci qualche cantante italiano?

Qualcosa che molte persone potrebbero non sapere di me è che adoro assolutamente le composizioni musicali, quindi alcuni dei miei artisti preferiti sono compositori e tenori come Andrea Bocelli che ho già visto in concerto. Adoro come questo tipo di musica ti trasporti...

Oltre alla musica cosa c'è nella tua vita?

Ho un gatto glabro di nome Draco, che ho preso perché sono allergico ai peli di animali domestici, nonostante ami gli animali in modo assoluto. Sono anche una grande appassionata di ginnastica: ho promesso al mio allenatore che se diventerò abbastanza brava farò un salto mortale all'indietro sul palco dell'Eurovision!

Dopo l'Eurovision quali sono i tuoi progetti per l'estate?

Dunque, ho altre 3 canzoni che sono già state fatte, ma per ora voglio continuare a “spingere”su “That's Rich” per assicurarmi che più persone possibili possano ascoltarlo, poi quando sarà il momento pubblicherò nuova musica. Poi vorrei continuare a suonare dal vivo, sarò anche su un palco molto piccolo a Glastonbury, il che sarà eccitante!

 


 

 




Lasciare un commento