giovedì 8 ottobre - Anna Maria Iozzi

Inaugurata la diciassettesima edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie

In un clima di massima sicurezza, si è aperta ieri con successo la 17a edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie, la kermesse cinematografica ideata e diretta da Ezio Greggio, con il Film francese fuori concorso “Un Triomphe” per la regia di Emmanuel Courcol. 

Durante la conferenza stampa, svoltasi presso il Fairmont Hotel di Monte-Carlo alla presenza di Ezio Greggio e di tutta la giuria, l’augurio unanime di quest’anno è stato quello di ricominciare a ridere insieme, ribadendo l’importanza del sorriso e del condividere. L’imperativo è quello di rispettare le regole per poter tornare finalmente a stare vicini. “The Show must go on! Voglio, inoltre, lanciare un appello alle autorità di tutto il mondo affinché trovino delle soluzioni per spingere la gente ad andare al cinema”, ha dichiarato il direttore e ideatore della Kermesse Ezio Greggio. Lo ha incalzato il Presidente di Giuria Nick Vallelonga, che ha affermato: “Dopo tanti mesi di isolamento, bisogna tornare alla vita e ricreare aggregazione in tutta sicurezza”.

Tante proiezioni di film italiani, francesi e internazionali in concorso e fuori concorso attendono la giuria che, per la prima volta, quest’anno, si cimenterà nel giudicare anche i cortometraggi d’autore in lista per lo Short Comedy Award. Attesissima anche l’anteprima mondiale di “The Comeback Trail” diretto da George Gallo, con Robert De Niro, Morgan Freeman, Tommy Lee Jones, Zach Braff e Kate Katzman che sarà ospite del festival. 

 

LA GIURIA

È il premio Oscar Nick Vallelonga, sceneggiatore e produttore di “Green Book”, a presiedere la giuria della 17a edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie. 

Nick Vallelonga, oltre ad aver diretto i film “In the Kingdom of the Blind”, “The Man with One eye is King”, Choker e Stiletto”, ha scritto la sceneggiatura di “Deadfall” ed è salito alla ribalta grazie al Film di Peter Farrelly “Green Book”, che ha conquistato 3 Academy Awards e 3 Golden Globes. 

Ad affiancare lo stimato cineasta, in giuria, l’attrice Sabrina Impacciatore, nota al grande pubblico per aver interpretato i film più iconici del regista Gabriele Muccino (“L’ultimo Bacio”, “Baciami ancora”, “A casa tutti bene”) e vincitrice del Ciak d’oro per “N (Io e Napoleone)”.

L’attrice spagnola Maggie Civantos, famosa per essere la protagonista di “Vis a Vis” e di numerosi successi cinematografici e televisivi.

Infine, l’attrice olandese Lotte Verbeek, vincitrice del Pardo D’Oro come miglior attrice per “Nothing Personal” di Urszula Antoniak e nota al pubblico televisivo per le sue interpretazioni in “I Borgia”, “Outlander” e “Blacklist”. 

I FILM IN PROGRAMMA

Il primo film di oggi, in sala alle 15.30, sarà Le “Mariage De Rosa” (in concorso – Spagna 2020), diretto da Icìar Bollain con Candela Peña, Sergi Lopez e Nathalie Poza. La pellicola racconta la storia di una donna che sceglie di cambiare la propria vita con grande determinazione. 

Rosa è sulla soglia dei 45 anni e realizza che ha sempre vissuto la sua vita in funzione degli altri. Così, decide di lasciarsi tutto alle spalle e realizzare il sogno di aprire una sua attività. 

Per la serata, alle 19.45, invece è prevista la proiezione di “Mossad”, (in concorso - Israele 2019), diretto da Alon Gur Arye con Tsahi Halevi, Efrat Dor e Tal Friedman. 

La pellicola porta sullo schermo la missione del Mossad e la CIA, al lavoro per salvare il mondo da un’organizzazione terroristica internazionale quando un magnate della tecnologia americano viene rapito a Gerusalemme. Se la missione fallisse, il Direttore del Mossad non potrebbe coronare la sua ambizione di accendere una delle torce dell’Indipendence Day. E questo, per lui, è davvero inconcepibile. Alta tensione e adrenalina saranno sicuramente gli elementi distintivi di questo film di origine israeliana. 

La giornata di mercoledì 7 ottobre comincerà alle 11.00 con la proiezione di “In The Strange Pursuit Of Laura Durand” (in concorso – Grecia 2019) diretto da Dimitri Bavellas con Makis Papadimitriou, Michalis Sarantis e Anna Kalaitzidou. 

Al centro della storia, la ricerca di due uomini fuori dal comune dell’amore della loro vita: una porno star anni ‘90 svanita misteriosamente dall’industria cinematografica senza lasciare tracce.

Si continuerà alle 15.30 con “Comrade Drakulich” (in concorso - Ungheria 2019) diretto da Mark Bodzsar con Ervin Nagy, Zsolt Nagy e Lili Walters, una storia di vampiri ambientata durante la Guerra Fredda. All’inizio degli anni ‘70, le People della Repubblica d’Ungheria organizzano un viaggio verso in Vietnam, in guerra con gli USA. Come ospite d’onore, un vampiro mette piede sulla soglia comunista dello stato. Una giovane coppia che lavora per i servizi segreti ungheresi ha il compito di monitorare lo straniero e scoprire il mistero che si cela dietro la sua eterna giovinezza. Durante le indagini, si instaura però uno strano triangolo amoroso e ognuno di loro dovrà scegliere fra sangue, amore e comunismo.

 

In serata, alle 19.45, sullo schermo ci sarà “Il Ladro Di Cardellini” (in concorso – Italia 2020) diretto da Carlo Luglio con Nando Paone, Pino Mauro e Ernesto Mahieux. 

Protagonista Pasquale Cardinale, vecchia guardia forestale che, nella campagna della Campania, passa i suoi giorni tra alcol e video poker. Per pagare i propri debiti, organizza una truffa con 200 cardellini bianchi di razza, rimpiazzandoli con cardellini normali. Ma il suo piano non andrà come previsto.

Giovedì 8 ottobre, è la volta di “Nightlife”, (in concorso – Germania 2019), diretto da Simon Verhoeven con Elyas M’Barek, Fredrick Lau, Julian Looman e Cristina do Rego aprirà la giornata alle 11.00.

La storia ruota intorno al bartender Milo che incontra la donna dei suoi sogni, Sunny, in un fatidico momento e decide di organizzare un appuntamento. Tutto sembra andare per il meglio, ma quando il caotico amico di Milo, Renzo, fa la sua comparsa, la serata romantica si trasforma in un susseguirsi di equivoci sullo sfondo della nightlife di Berlino pervasa da piccoli delinquenti. Se Sunny e Milo riusciranno a superare questo appuntamento nessuno potrà mai separarli. 

Alle 15.30, sullo schermo, ci sarà “The Flying Circus” (in concorso – Kosovo, Albania, Macedonia, 2019), diretto da Fatos Berisha con Armend Smajli, Tristan Halila e Afrim Muçaj

Il film si apre con il Kosovo sull’orlo della guerra. Dodona, un piccolo teatro a Pristina è l’ultima istituzione pubblica ad essere chiusa. I quattro protagonisti della piece “The Flying Circus” sono invitati ad esibirsi ad un festival teatrale in Albania. Ma non hanno documenti per superare il confine. Inizialmente, decidono di rinunciare, ma dopo aver saputo che Michael Palin, uno della crew Monty Python, gira in Albania nei giorni del festival, cambiano idea. Devono assolutamente incontrare il loro idolo e, per farlo, l’unica strada è attraversare illegalmente il confine di Montenegro e Albania.

Infine, alle 19.30, “A L’abordage” (in concorso – Francia 2020), diretto da Guillame Brac con Eric Nantchouang, Salif Cissè e Edouard Sulpice. 

La storia comincia in una calda notte estiva a Parigi, in cui Felix, il protagonista, incontra una giovane donna, Alma, e si innamora perdutamente di lei. La mattina dopo, Alma prende un treno per andare a trovare la famiglia nel Sud della Francia. Felix, determinato a non perdere la sua anima gemella, si imbarca in un viaggio in macchina con il suo migliore amico Cherif e il loro riluttante autista Edouard. Ma, al loro arrivo, Alma non sembra così contenta di questa visita inaspettata. 

Venerdì 9 ottobre alle 19.45, il Festival chiuderà in bellezza con la proiezione in anteprima mondiale dell’attesissimo “The Comeback Trail” (fuori concorso - USA 2020), diretto da George Gallo con Robert De Niro, Morgan Freeman, Tommy Lee Jones, Zach Braff e Kate Katzman. 

La pellicola racconta la storia di due produttori cinematografici che devono dei soldi alla criminalità organizzata ed escogitano una truffa assicurativa con una vecchia stella del cinema per cercare di salvarsi, ma, alla fine, finiscono per ricevere più di quanto avessero immaginato. 

 

I CORTI

Quest’anno, per il primo anno, il Festival si apre ai corti d’autore. 

I titoli finalisti sono: “Snake Oil”, diretto da Remy Archer (Regno Unito), “That no one Knows” per la regia di Martin Guggisberg (Svizzera), “The Lien” diretto da Tim Butcher (Regno Unito), “Cash Stash” diretto da Martin Darondeau e Enya Baroux (Francia) e “Green Lake” diretto da Emanuele Daga (USA). Il 10 ottobre verrà consegnato lo Short Comedy Award al miglior cortometraggio durante la serata di Gala. 

 

SERATA DI GALA E OSPITI 

Numerosi gli ospiti del cinema e della tv attesi per sabato 10 ottobre alla serata di Gala con l’assegnazione dei premi della 17a edizione. 

Tra gli ospiti più attesi, il nuovo volto del cinema italiano, Alessio Lapice, protagonista insieme a Alessandro Borghi de “Il Primo Re” di Matteo Rovere e rivelazione nel film “Nato a Casal di Principe” e nella serie campione d’ascolti “Imma Tataranni, Sostituto Procuratore”. 

Sfileranno sul Red Carpet del Grimaldi Forum anche l’eclettico Patrice Leconte, regista del film “Ridicule”, nominato agli Oscar come miglior film straniero e vincitore di 4 César tra cui miglior film e miglior regia. 

Direttamente dagli States, arriva la protagonista femminile che ha recitato accanto a mostri sacri come Robert De Niro e Morgan Freeman nel film “The Comeback Trail” , l’affascinante Kate Katzman

Tra i premiati anche Andrea Morricone che, durante la serata di Gala, renderà omaggio al padre, il celebre Ennio Morricone, recentemente scomparso. 

Presente anche il comico Nino Frassica, famoso per il celebre maresciallo che interpreta nella serie tv “Don Matteo” che, con la sua verve ed incorreggibile comicità’, allieterà tutti gli ospiti presenti. 

La manifestazione si svolge sotto l’Alto Patronage di S.A.S. Principe Albert II de Monaco e dell’Ambasciata d’Italia ed è realizzata in collaborazione con EFG Private Bank. Radio Monte Carlo è la radio ufficiale del Festival. Marlù è media partner.

 




Lasciare un commento