giovedì 19 agosto - Attilio Runello

Il rave party a Valentano nel viterbese

Il rave party nel viterbese iniziato cinque giorni fa ha già causato un decesso. Probabilmente si spaccia e si usa alcol. Le proteste arrivano da diverse autorità e politici affinché si intervenga, anche per la mancanza di rispetto delle misure anti Covid e perché si tratta di violazione di domicilio. Il sindacato della polizia afferma che un intervento potrebbe essere più pericoloso del rave stesso. Ma il Viminale da un ultimatum di ventiquattro ore al rave party 

Da cinque giorni circa diecimila giovani provenienti da mezza Europa si sono dati appuntamento probabilmente tramite social a Valentano all'interno di una vasta proprietà di allevamento.

Il rave party dovrebbe concludersi il 23 di agosto. È andato alla ribalta dei media per un morto trovato nel lago vicino, un giovane che faceva parte dell'incontro.

I partecipanti sono accampati con camper, auto, tende. La musica viene trasmessa ad alto volume giorno e notte. Chi vuole balla, va al lago. Sembra circoli alcol e droga.

Probabilmente a seguito del tam tam mediatico circa millecinquecento persone sono andate via.

La polizia tramite i portavoce sindacali hanno fatto sapere che un intervento potrebbe causare danni maggiori del rave stesso.

La polizia ha creato posti di blocco in tutte le vie di accesso e chiede i documenti a tutti quelli che escono. Nessuno può entrare.

Oltre alle violazioni di norme anti Covid le persone rischiano una denuncia per violazione di domicilio che a seconda dei casi prevede pene da un minimo di un anno a un massimo di sei, come previsto dall'articolo 614 del codice penale.

Nei media imperversano le accuse alle forze dell'ordine e a chi le dirige per tollerare il Party e non fate nessun tentativo per disperdere le persone.

Riportiamo da Rainews l'intervento del sindacato della polizia:"Chi oggi grida allo scandalo e sollecita interventi coatti sul rave party del viterbese sappia che sta insistendo su una soluzione dove la possibilità di avere feriti gravi o eventi letali è una concreta possibilità."
Nel frattempo però il Viminale da un ultimatum ad organizzatori e partecipanti al party di sgomberare entro ventiquattro ore. Evidentemente ritengono che in caso contrario qualcosa si può fare.

 



Lasciare un commento