giovedì 13 settembre - Paolo Giardina

Il metodo dello “spoglia a Cristo e vesti la Madonna”.

Allora, tra reddito di cittadinanza, abolizione Fornero, flat tax ecc. ecc. ecc. servono un bel po' di soldini.

 

Oggi il dilemma è questo, la causa prima delle notti insonni di Luigi e Matteo, reperire gli “euri” per far fronte alle promesse elettorali.

Ma questi “soldini” non ci sono.

Ora, se il problema fosse circoscritto alla sfera celeste…scegliere chi vestire tra Cristo e la Madonna… Non solo una madre farebbe di tutto per il proprio figlio, ma nel caso di specie, il figlio di quella madre, con uno schioccar di dita potrebbe reperir vestiti in quantità industriali.

Ma il nostro problema è di natura diversa, umana.

La coperta è corta e non si può allungare (ulteriori tasse), quindi o ci stringiamo o qualcuno rimarrà sempre scoperto.

Ecco, non serve una bacchetta magica, ma il coraggio di utilizzare la “bacchetta” per sculacciare i monelli. Che sono tanti, milioni di milioni.

Il Governo del Cambiamento deve scegliere, deve “impostare” delle priorità, non può accontentare tutti.

Luigi e Matteo vogliono accontentare tutti per “esaudire” il primo punto del contratto di Governo: “la felicità del popolo sovrano”.

E allora?

O tutto è nella legge di bilancio o ci sono problemi per questo governo”.

No.

Se il governo non avrà problemi e tutto sarà nella legge di bilancio allora sono caz… nostri.




Lasciare un commento