sabato 23 novembre - Attilio Runello

Il Victoria’s Secret show non andrà in onda

Il Victoria's Secret show - la sfilata annuale del Victoria's Secret - quest'anno non si terrà. Si tratta di uno show sfilata di lingerie con le più belle modelle del mondo. La notizia era già stata anticipata sia pure in modo non ufficiale dalla modella australiana Shanina Shaik. Si è tenuto per ventitre anni.

Victoria’s Secret è un’azienda americana che si occupa della realizzazione, produzione e distribuzione di abbigliamento, intimo, cosmetica e profumeria femminile. L’intuizione avvenuta nel 1977, ha portato questa azienda ad essere una delle più affermate e famose nel mondo. Victoria’s Secret possiede infatti oltre mille negozi e innumerevoli modelli. Il “segreto di Victoria” è un desiderio di tantissime donne.

 La sfilata di Victoria’s Secret poteva essere seguita in diretta sulle emittenti americane ed in streaming nel resto del mondo. Backstage, interviste, preview sono stati solo tre degli eventi che precedevano la grande sfilata. Le modelle sono chiamate “Angels” e sono tra le più belle del mondo. Ogni modella che si rispetti, sogna – almeno una volta – di poter indossare un capo della linea e far parte del gruppo degli angeli di Victoria. Le modelle vengono chiamate angeli perchè hanno sfilato indossando delle enormi ali.

Dopo aver raggiunto nel 2016 un fatturato di oltre dodici miliardi di dollari, quest'anno ha registrato un decremento del 40% e ha dovuto rivedere la propria strategia di comunicazione. In agosto era stata inserita nel gruppo una modella trans, la brasiliana Valentina Sampaio. In ottobre è stato realizzato uno spot con una modella curvy.

Sembra che ad aver abbandonato i prodotti del brand americano sia la cosiddetta generazione Millennials. Donne che anche a seguito della nascita di nuove tendenze prefericono reggiseni sportivi.

Come riporta l'agenzia ANSA "i legami di Les Wexner (proprietario del gruppo) con il miliardario Jeffrey Epstein, il satrapo suicida in carcere a New York accusato di traffico sessuale e associazione a delinquere finalizzata al traffico sessuale, hanno messo nell'occhio del ciclone l'azienda, ora in crisi."

Attilio Runello

Foto: wikimedia




Lasciare un commento