lunedì 14 giugno - Doriana Goracci

G come G7 Grande Greenpeace e i suoi Droni...(video)

Non è mai troppo tardi diceva il Maestro Manzi, per capire che non si può rimandare: STOP ESTINZIONE. È ora di agire! “Spero che non sia troppo tardi” Guarda il video
"Tutti i leader si impegnino a proteggere con forza almeno il 30% della terra e del mare entro il 2030, rispettando i diritti delle popolazioni indigene e delle comunità locali che dipendono da loro, con obiettivi giuridicamente vincolanti nel diritto nazionale e internazionale, per iniziare a invertire il declino della natura entro il 2030. Questo dovrebbe iniziare ora con un’azione immediata per fermare la deforestazione"
Un abbraccio Mondo
JPEG - 38 Kb
I leader mondiali, tra cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, sono in Cornovaglia per partecipare al vertice del G7 per discutere delle crisi sanitarie, climatiche e naturali. Questo è il primo di due incontri globali che il Primo Ministro Boris Johnson ospiterà quest'anno e un'opportunità per il Regno Unito di
l'azione per il clima.
Greenpeace ha sfruttato questo momento per salutare i leader mondiali mentre si dirigevano verso il vertice inviando loro un messaggio forte e semplice. Uno sciame di 300 droni è sceso sulla Cornovaglia, chiedendo ai leader mondiali del G7 di agire ora per proteggere il pianeta.
JPEG - 51 Kb
Per la prima volta, 300 droni illuminati e proiezioni di luce sono stati utilizzati per creare immagini in movimento 3D mozzafiato di animali iconici. Gli animali viaggiano da tutti gli angoli del mondo e vengono visti scendere in Cornovaglia, chiedendo ai leader mondiali del G7 di "AGIRE ORA" per affrontare la crisi climatica e naturale.Quindi, per assicurarsi che i leader mondiali vedessero il messaggio, gli attivisti hanno organizzato una protesta quando il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è atterrato nel Regno Unito sull'Air Force One.
Gli animali che illuminano il cielo notturno sulla Cornovaglia sono costituiti da 300 droni illuminati. Utilizzando un software complesso, i droni sono stati coreografati per formare forme 3D di animali iconici: dalla balenottera azzurra gigante alla piccola (ma molto importante) ape. È stato realizzato per Greenpeace come una collaborazione tra Celestial, la società di visualizzazione di droni dietro lo spettacolo di droni di capodanno Hogmanay 2021 in Scozia, i proiezionisti Projections On Walls e gli animatori We Are Covert.
 
Insieme, gli animali viaggiano da tutto il mondo fino alle scogliere della Cornovaglia, dove i leader mondiali soggiornano per il G7, e si trasformano insieme in un messaggio finale: ferma l'estinzione, agisci ora.
JPEG - 5.9 Kb
Le parole si estendono fino a 250 piedi (76 m) di altezza e 400 piedi (122 m) di lunghezza: potrebbe essere questo il più grande striscione di Greenpeace di sempre?!Gli animali drone riempiono il cielo mentre un proiettore ad alta potenza spiega il messaggio
“Spero che non sia troppo tardi”
I bambini raccontano il film con potenti messaggi di speranza, come “Spero che non sia troppo tardi, spero che i grandi responsabili si sveglino” e “Spero che difendano le foreste per gli animali e le persone che ci vivono”.
 
Ascoltare le speranze dei bambini per un mondo migliore è stata un'esperienza profondamente commovente per gli adulti che erano presenti alla sessione di registrazione quel giorno. E nel video, le voci dei bambini ci fanno pensare a che tipo di mondo lasceremo loro nei prossimi 100 anni.
 
Nei momenti finali del video, l'ultimo bambino dà un messaggio finale: la speranza viene dall'azione, non dalle parole. Questa frase è stata ispirata dall'attivista per il clima e scioperante della scuola Greta Thunberg . Serve a ricordare ai leader mondiali (e alle persone di tutto il mondo) che ci sono ragioni per sperare. Ma solo se adottiamo misure significative e agiamo ora.
 
JPEG - 51.6 Kb
È stato sprecato abbastanza tempo in parole affettuose e nella definizione di obiettivi, che è ciò che questi incontri spesso sembrano offrire. Abbiamo bisogno di impegni coraggiosi, ma devono anche essere consegnati con urgenza. I leader mondiali hanno il potere di affrontare le crisi crescenti ma interconnesse che affrontiamo, ma solo se agiscono ora.
Gli animali della proiezione sono stati filmati in diverse parti della Cornovaglia, tra cui i Lost Gardens of Heligan, Mullion Cove e Sandy Acres.
 
Sono stati necessari diversi viaggi in Cornovaglia per individuare gli splendidi paesaggi della Cornovaglia necessari per raccontare quella parte della storia. Mullion Cove e Lost Heligan Gardens erano luoghi naturali epici che imitavano parte della flora e della fauna del mondo.
I piloti di droni di tutto il mondo hanno anche inviato al team filmati di deserti, giungle, montagne e Antartide, per aiutare a catturare la maestosità del nostro mondo naturale su scala globale.

(da questo articolo https://www.greenpeace.org.uk/climate-drones-film-g7/)

Nel nuovo spot di Greenpeace UK, uno sciame di animali iconici, realizzati con 300 droni luminosi, corre attraverso la Cornovaglia e la voce narrante di un bambino chiede ai leader mondiali riuniti oggi al vertice G7 di agire per proteggere il pianeta e i suoi abitanti: «Spero che non sia troppo tardi, spero che gli adulti si sveglino».Lo sciame di droni, il più grande mai realizzato nel Regno Unito, crea immagini spettacolari di tartarughe, balene e tigri luminose, per poi unirsi alla fine del video per formare la scritta “ACT NOW”.Greenpeace sta chiedendo ai leader di 7 delle più grandi economie mondiali e dell’Ue di «Aumentare le loro ambizioni per affrontare la crisi del pianeta e della natura e di intraprendere azioni significative per fermare la devastazione che stanno causando.Ariana Densham, della campagna clima di Greenpeace UK,ha detto che «Questo film è una bella fusione di arte, attivismo e tecnologia all’avanguardia, ma il suo messaggio è semplice. I leader mondiali devono agire ora se vogliamo affrontare la crisi climatica e naturale.

Il G7 non può essere un altro esercizio di definizione degli obiettivi che si traduce solo in tempo sprecato, politici che si battono il petto e vuote promesse che potrebbero anche essere scritte sulla sabbia di Carbis Bay Beach. Servono impegni coraggiosi ma devono anche essere attuati con urgenza. I leader mondiali hanno il potere di affrontare le crisi crescenti e interconnesse che abbiamo di fronte, ma solo se agiscono adesso».Gli attivisti chiedono ai governi del G7 di guidare una ripresa globale verde post-pandemia per limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5° C e per evitare gli impatti più devastanti della crisi climatica. Secondo Greenpeace UK, «Questo include un divieto immediato di tutti i nuovi progetti di combustibili fossili e una strategia per porre fine del tutto all’utilizzo di combustibili fossili, con un adeguato supporto per i lavoratori e le comunità per la transizione verso lavori nelle industrie verdi, come le energie rinnovabili e l’efficienza energetica. La ripresa deve anche creare nuovi posti di lavoro verdi, affrontare le disuguaglianze e garantire che il vaccino per il Covid sia distribuito equamente».Gli ambientalisti ricordano ai potenti del G7 che devono pagare e aumentare i 100 miliardi di dollari all’anno in finanziamenti per il clima promessi ai Paesi più colpiti dalla crisi climatica, ma anche cancellare tutto il debito per il Sud del mondo e onorare i loro impegni per l’aiuto internazionale. Greenpeace chiede che «Tutti i leader si impegnino a proteggere con forza almeno il 30% della terra e del mare entro il 2030, rispettando i diritti delle popolazioni indigene e delle comunità locali che dipendono da loro, con obiettivi giuridicamente vincolanti nel diritto nazionale e internazionale, per iniziare a invertire il declino della natura entro il 2030. Questo dovrebbe iniziare ora con un’azione immediata per fermare la deforestazione"




Lasciare un commento