mercoledì 27 novembre - ing. Luciano Magaldi Orta Nova

Fine di Uber a Londra ? Aspettando Transport for London (TfL)

Uber scoprirà se entro la fine di oggi potrà continuare ad operare a Londra, con la licenza della società che scadrà alle 23.59.

Uber scoprirà entro la fine di oggi se può continuare ad operare a Londra, con la licenza della società che scadrà alle 23.59. Transport for London (TfL), l'organo preposto alla sentenza finale, prenderà una decisione in merito all'impresa di noleggio privato dopo aver precedentemente rifiutato di concedere un certificato di cinque anni per operare nel capitale per motivi di sicurezza.

Nel giugno 2018, un giudice ha consegnato a Uber una proroga di 15 mesi dopo che la società ha impugnato la sentenza. Successivamente, TfL ha concesso un soggiorno di altri due mesi nel settembre di quest'anno.

La richiesta iniziale di proroga della licenza è stata respinta per una serie di motivi, per cui questi includevano: l'approccio della società alla segnalazione di gravi reati, della modalità in cui sono stati ottenuti i certificati medici dei conducenti, la modalità in cui sono stati effettuati i controlli delle cartelle cliniche e il suo utilizzo della tecnologia che presumibilmente l'ha aiutata a eludere i funzionari delle forze dell'ordine.

Quando la breve proroga è stata confermata a settembre, un portavoce del sindaco di Londra, Sadiq Khan, che presiede TfL, ha detto che gli operatori di noleggio privati devono rispettare in toto gli i rigorosi standard che mantengono alta la sicurezza dei londinesi. Ha infatti aggiunto: "Sadiq è stato chiarissimo sul fatto che a Londra non importa quanto sia potente e grande, devi giocare secondo le regole."

Uber afferma che negli ultimi due anni sono state introdotte una serie di nuove funzionalità di sicurezza per la sua app. All'inizio di questo mese, ha lanciato un sistema che controlla automaticamente il benssere interno dei conducenti e dei passeggeri quando un viaggio è interrotto da una lunga sosta.

Ha anche svelato la presenza di un pulsante di segnalazione anti-discriminazione sulla sua app e ha collaborato con l'AA per produrre un video di sicurezza per educare i conducenti su argomenti come: la lettura della strada, la velocità, la gestione dello spazio, la modalità in cui far scendere e raccogliere i passeggeri in maniera "tranquilla".

Ci sono all'incirca 45.000 autisti Uber a Londra: Trasnport for London (TfL) deciderà di non rinnovare la licenza di Uber, è probabile che l'azienda possa continuare a operare mentre eventuali ricorsi sono pendenti.

(Fonti: https://www.ft.com/content/8b765604-0ecc-11ea-a7e6-62bf4f9e548a)




Lasciare un commento