giovedì 13 febbraio - Anna Maria Iozzi

Fabrizio De André e PFM – Il Concerto Ritrovato: il 17, il 18 e il 19 al cinema

Grande attesa per la messa in onda di un evento unico. In tanti stanno facendo il conto alla rovescia. Non potrebbe essere altrimenti. È da anni che i fan aspettano questo momento, uno dei più belli ed emozionanti per chi si è trovato a viverlo personalmente nel 1979.

Stiamo parlando del docufilm “Fabrizio De André e PFM – Il Concerto Ritrovato”, il video inedito del concerto che ha messo a confronto un grande artista della musica cantautorale italiana, come Fabrizio De André e la PFM, la rock band per eccellenza. La fusione tra i due generi è a dir poco spettacolare. Nessuno si immaginava che, da questo fortunato sodalizio artistico, potesse nascere un evento che rimarrà nella storia della musica italiana.

Il filmato, custodito per anni dal regista Piero Frattari, è stato restaurato e pronto per essere proiettato nell’attesa generale di chi, quel periodo, l’ha vissuto nell’emozione più impensabile. Questo è il risultato di una collaborazione tra le più riuscite negli annali della musica. E pensare che lo stesso Fabrizio condivise questa idea. In tanti gli chiesero che sarebbe stato un rischio. Il noto cantautore genovese rispose che lo avrebbe fatto per questo. Una collaborazione che vanta l’esperienza consolidata di un cantautore che, forte della sua cultura e intelligenza al di sopra di ogni intellettuale borghese che lui ha costantemente bistrattato, è riuscita a dare una svolta concreta alla sua carriera, al punto da riproporre gli arrangiamenti storici della PFM nelle sue tourneé. Abituato a strimpellare la chitarra con il suo modo dolce e soave, da narratore, e ritrovarsi, da un giorno all’altro, in un genere completamente diverso dal suo, è stata una scommessa vinta.

Il docufilm è stato registrato a Genova nel 1979. In tutti questi anni, i fan sono stati abituati ad ascoltare questo evento dai due cd live. E, adesso, come per incanto, si ritrovano a condividere questo concerto con la vecchia e nuova generazione. Un momento da vivere insieme, per emozionarsi ancora, con quel cantautore che tanto ci ha fatto sognare con le sue ballate, e con la PFM che, con la sua grinta, ha dato un’impronta nuova al repertorio di Fabrizio.

Prodotto da Nexo Digital, in collaborazione con Sony Music, i media partner Radio Deejay, MYmovies.it, Rockol.it, Onstage, il concerto si avvarrà di contributi e testimonianze inedite di chi quell’evento l’ha vissuto: Franz Di Cioccio, leader della PFM, Patrick Djivas, Franco Mussida, Flavio Premoli, Guido Harari, autore delle foto di quella tourneé, David Riondino e Dori Ghezzi. A capitanare la regia, Walter Veltroni. Insomma, non ci resta che aspettare il 17, il 18 e il 19 febbraio per assistere a questa grande emozione. Non è un caso che, nelle tre date, figuri il 18. È l’ottantesimo compleanno di Fabrizio. Un modo speciale per festeggiarlo.

 




Lasciare un commento