venerdì 12 novembre - UAAR - A ragion veduta

Esce “Be My Voice”, documentario sulla lotta di Masih Alinejad

Be my voice (Sii la mia voce) è il film con cui la regista Nahid Persson, di origine iraniana ma residente in Svezia dal 2000, racconta l’impegno dell’attivista e giornalista iraniana Masih Alinejad contro il regime oppressivo, in particolare nei confronti delle donne, del suo paese.

Il film verrà proiettato l’11 novembre in anteprima nazionale nell’ambito del festival cinematografico Le voci dell’inchiesta – Pordenone Docs Fest e sarà disponibile, per la durata dello stesso, anche online tramite la piattaforma MyMovies.

«Lei [Masih] mi assomiglia molto – racconta la regista – È un’attivista e anch’io lo sono. Ma lei ha cento volte più energia di quanta ne abbia io. Ne sono rimasta affascinata: riesce ad essere in decine di posti nello stesso momento». Nonostante viva negli Stati Uniti, Masih continua a ricevere minacce di morte dal regime iraniano . Prima di incontrarla, Nahid Persson aveva iniziato a perdere le speranze sulla possibilità che i film potessero avere un impatto su come il mondo vede l’Iran. Ma, quando ha visto come Masih è stata in grado di divenire la voce della gioventù iraniana che protesta, a rischio della vita, contro il regime, ha cambiato idea, rendendosi conto che “chiunque può fare qualcosa”.

Di Masih Alinejad Nessun Dogma, il progetto editoriale dell’Uaar, ha pubblicato nel 2020 il libro Il vento fra i capelli, un’autobiografia in cui si seguono le vicissitudini che hanno portato l’autrice, nata in un paese di provincia da una famiglia conservatrice, a diventare, nel mondo, una delle figure più rappresentative del dissenso verso il governo degli ayatollah.

Le voci dell’inchiesta – Pordenone Docs Fest è uno dei più importanti festival in Italia dedicato al cinema del reale, dell’impegno sociale e del giornalismo d’inchiesta. Nell’edizione di quest’anno, geopolitica, diritti e battaglie civili, giovani e creatività, pandemia, culture lontane, storie femminili e molto altro verranno raccontati attraverso i migliori documentari in circolazione, per rinnovare la riflessione sul mondo.

Loris Tissino

 




Lasciare un commento