venerdì 14 gennaio - Daisy Raisi

Dal palco alla scrittura

“E di nuovo mi ritrovo a piangere insieme al cielo”, silloge poetica vincitrice, nel 2021, del 1° premio Città di Cattolica Pegasus Literary Awards, è un raffinato concentrato di versi visivi, tattili e musicali, di immagini eloquenti che si affastellano, di realtà e allegoriche visioni. Versi che trasudano sensibilità esplodendo, con la medesima intensità, ora in grida di gioia ora in toccanti esternazioni di dolore.

La poesia di Aldo Guerrieri è una silenziosa richiesta d’amore, un’affermazione di identità, un ripetere: “Io ci sono. Eccomi. Mi mostro senza infingimenti e senza veli.” Ed è proprio questa candida trasparenza a renderla preziosa al lettore, spingendolo a soffermarsi sulla nitidezza del foglio, per apprezzarne anafore, allitterazioni, similitudini, metafore, vergate a ritmo sostenuto, talora ascendente. Il verseggiare del poeta è caratterizzato da un andirivieni fra immersione nel mondo esterno e introspezione: azioni complementari e irrinunciabili; nessuna delle due potrebbe esistere/resistere a lungo senza l’altra.

Funambolo di emozioni, dalla sensibilità a fior di pelle, Aldo Guerrieri sa gestire con sapienza il suo vissuto emotivo convertendolo in poesia, al pari di un alchimista che trasformi il piombo in oro, e ne approfitta per lanciare un’occhiata acuta e disincantata ai tempi attuali che definisce duri, popolati da venditori di morte con la febbre della persuasione. Sullo sfondo della raccolta, campeggia, trama invisibile ma onnipresente, la lotta fra il bene e il male che si svolge dentro l’animo umano per poi proiettarsi all’esterno, nel mondo, dove assumere sembianze precise e dimensioni, a tratti, inquietanti. In questa silloge, della quale, per forma e contenuti, vi consiglio caldamente la lettura, non mancano i riferimenti al passato e all’infanzia di Aldo, modulati sui toni della nostalgia, come il ricordo del padre, Sirio Guerrieri, insegnante, preside, pubblicista, politico, uomo di cultura e, non ultimo, poeta.

Cenni biografici di Aldo Guerrieri Aldo Guerrieri nasce il 25 aprile 1959, a La Spezia Ha conseguito il diploma di maturità presso l’Istituto Malaspina di Pontremoli nel 1978. Nel 1984 si laurea in Pedagogia presso il Magistero di Genova con la tesi Il mimo come strumento didattico. Nel 1987 vince una borsa di studio e partecipa, come attore e mimo, a un seminario sul teatro a Dublino, organizzato da Intercultura Dublino. Ha lavorato per scuole, teatri, carceri minorili, case di riposo, progetti nel sociale. Nel 1993 è ospite nel programma Maurizio Costanzo Show. Nel 2019 è premiato dalla Associazione Culturale Pegasus Cattolica, Milano. Nel 2021 vince il primo premio Città di Cattolica con il libro di poesie E di nuovo mi ritrovo a piangere insieme al cielo. Ha pubblicato: Il Poeta Guerriero, nel 2013; Legami, nel 2017; Il Poeta Guerriero, seconda raccolta, nel 2019; Trasformarsi, nel 2020; Dunque parliamone di notte, nel 2021




Lasciare un commento