giovedì 27 maggio - Doriana Goracci

Carla Fracci sulle punte è volata via (video)

Amava oltre i palchi del mondo, anche il mare, come Forte dei Marmi, con la famiglia, insieme al figlio, la nuora e i nipoti. Era elegante nei suoi veli bianchi, sulla spiaggia, mentre continuava a tingere di nero i capelli. Bella lo sarebbe stata sempre, lo è sempre.

La terra gira e non cade. La trottola gira e non cade. Quello che gira non cade. Così a volte credo che nella danza non ci sia la morte. Che dio è il danzante. Così ha scritto il poeta spagnolo Lorenzo Olivan.
Carla Fracci continuerà sempre a danzare nella nostra memoria, nei sogni in cui riusciamo anche noi a volare, ad essere leggeri come farfalle.

Ciao instancabile danzatrice.

Doriana Goracci

Ho danzato nei tendoni, nelle chiese, nelle piazze. Sono stata una pioniera del decentramento. Volevo che questo mio lavoro non fosse d'élite, relegato alle scatole d'oro dei teatri d'opera. E anche quand'ero impegnata sulle scene più importanti del mondo sono sempre tornata in Italia per esibirmi nei posti più dimenticati e impensabili. Nureyev mi sgridava: chi te lo fa fare, ti stanchi troppo, arrivi da New York e devi andare, che so, a Budrio... Ma a me piaceva così, e il pubblico mi ha sempre ripagato.Mi considero fortunata per la carriera che ho avuto.
E' stato difficile resistere, lottare, affrontare i momenti bui, andare oltre. E' stato fondamentale Beppe, che non mi è mai venuto meno perché non è stato soltanto il marito ma il compagno, l'intellettuale, il regista, l'ideatore di centinaia di occasioni e di creazioni indimenticabili.
Un paese senza cultura e arte, senza i mezzi per fare cultura e arte, è un paese che non si rinnova, che si ferma e non ha accesso a ciò che succede in paesi più importanti, negandosi così ad un futuro vero, autentico e soprattutto libero.
La danza è una carriera misteriosa, che rappresenta un mondo imprevedibile ed imprendibile. Le qualità necessarie sono tante. Non basta soltanto il talento, è necessario affiancare alla grande vocazione, la tenacia, la determinazione, la disciplina, la costanza...




Lasciare un commento