lunedì 29 marzo - Doriana Goracci

Barcellona: concerto esperimento contro il Covid-19 con 5000 persone

 
Barcelona reúne a 5.000 personas en el primer gran concierto sin distancia concierto en Barcelona !!! 5.000 personas vibran con Love of Lesbian : "Il mondo ci guarda e questo concerto è una piccola battaglia nella guerra".
 

La traduzione? ci provo da questo articolo.

La band indie rock Love of Lesbian ha suonato questo sabato 27 MARZO 2021 nel primo grande concerto esperimento contro la pandemia COVID-19 con 5000 persone!
Questo tipo di esperimento, con il via libera di PROCICAT e di un team medico che ha supervisionato l'operazione, è stato possibile senza incidenti e dopo aver sottoposto tutti i partecipanti a un test antigene.Gli organizzatori del concerto hanno fornito agli spettatori una maschera di tipo FFP2 e un gel disinfettante, poiché faceva parte del test pilota organizzato da Festivals for Safe Culture e dall'ospedale Germán Trías y Pujol.
Così, i musicisti, l'organizzazione, il pubblico e altro personale hanno trasformato Sant Jordi in una super bolla di 5.000 persone, che hanno potuto cantare e ballare senza una distanza di sicurezza, senza togliersi la maschera.
 
"Benvenuti a quello che è uno dei concerti più emozionanti della nostra vita. È passato un anno e mezzo che non siamo stati sul palco", ha esordito il solista Santi Balmes, che ha implorato il pubblico di assumersi delle responsabilità affinché non lo facesse di togliersi la maschera: "Il mondo ci guarda" e "questo concerto è una piccola battaglia nella guerra".
5.000 persone hanno goduto quindi di questo appuntamento con la band di Barcellona al Palau de Sant Jordi di Barcellona. Un appuntamento che è diventato la speranza dei promotori e del pubblico affinché i grandi eventi tornino ad essere realtà anche quest'estate. "Voglio dedicare questo concerto, anche se sembra un cliché, agli operatori sanitari e al resto del personale essenziale. E che non penseremo mai più di fare altri tagli alla salute, per favore", ha aggiunto.
 
La band di veterani ha iniziato la serata con un tema classico del loro repertorio: "Nessuno per le strade", una canzone che come "Se lasciamo questa", "Passeggeri malvagi" o "Là dove eravamo soliti urlare" sono state scritte molto prima dei COVID, ma i cui testi ora sembrano avere ancora più significato per i fan. Sei persone sono risultate positive agli antigeni Intorno alle 17:15 sono potuti entrare i primi partecipanti.
 
All'ingresso, che è stato effettuato in modo graduale e attraverso quattro punti di accesso, è stata consegnata al pubblico una maschera FPP2 dell'organizzazione, che doveva sostituire quella portata dalla strada, ed è stato inoltre fatto transitare ai partecipanti un punto gel idroalcolico.
 
I 5.000 partecipanti si sono sottoposta a un test antigene tra le 8:00 e le 16:00 questo sabato nelle tre sale allestite (Luz de Gas, Razzmatazz e Sala Apolo), mentre i più ritardatari e indietro hanno potuto farlo a Sant Jordi stesso fino a pochi minuti prima di iniziare.



Lasciare un commento