martedì 14 settembre - UAAR - A ragion veduta

AGCOM contro la serie animata “I Griffin”: la clericalata della settimana

La clericalata della settimana è dell’AGCOM che ha sanzionato Walt Disney Company Italia, editore del canale Fox, per aver trasmesso un episodio della serie animata I Griffin, giudicato blasfemo perché tratta in chiave dissacrante la natività di Gesù.

Il caso era stato sollevato dai parlamentari leghisti Roberto Calderoli e Daniele Belotti con un esposto all’Autorità per «offesa ai sentimenti religiosi». Il risultato? Multa di 62.500 euro per aver mandato in onda, durante la fascia protetta, un episodio che sarebbe «nocivo allo sviluppo fisico, psichico o morale dei minori». Giova ricordare che l’AGCOM, così solerte nel sanzionare presunte “offese” alla religione cristiana, d’altro canto non accolse i rilievi dell’Uaar che contestavano il capillare confessionalismo della tv pubblica.

Ogni settimana l'UAAR pubblica una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Il leader della Lega Matteo Salvini è stato accolto in Vaticano per incontrare il segretario pontificio per i rapporti con gli Stati, l’arcivescovo Richard Gallagher, sebbene non abbia incarichi ministeriali. Proprio Salvini aveva nei mesi scorsi plaudito all’ingerenza vaticana contro il ddl Zan sulle discriminazioni.

Il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani ha festeggiato l’8 settembre la “nascita” della Beata Vergine Maria e proclamato che le “radici cristiane” sarebbero il fondamento dell’unione europea poiché le 12 stelle della bandiera dell’Ue rappresenterebbero “le 12 tribù d’Israele che cingono la testa dell’Assunta, mentre il blu richiama il mantello della Madonna”.

La ministra della Giustizia Marta Cartabia, nota per la vicinanza alle gerarchie ecclesiastiche e le posizioni confessionaliste, sebbene tuttora in carica ha accettato la nomina di membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali.

L’eurodeputato di Fratelli d’Italia Raffaele Fitto ha così commentato sui social la recente sentenza sul crocifisso della Cassazione: “Chi arriva in Italia e appartiene a una religione diversa deve rispettare i nostri simboli cristiani”.

Il consigliere della Regione Toscana Francesco Gazzetti ha partecipato in rappresentanza dell’istituzione a una messa celebrata dal vescovo di Livorno Simone Giusti per le vittime dell’alluvione di Livorno, prendendo poi parte anche alla commemorazione laica.

Il sindaco di Pagani (SA) Lello De Prisco ha partecipato con fascia tricolore alla messa per consacrare la cittadina a Gesù Bambino di Praga e per consegnare al suo idolo le chiavi della città.

A Pratola Peligna (AQ) per l’inaugurazione di una nuova scuola assieme alle autorità locali era presente anche il vescovo Michele Fusco.

A Moraro (GO) due candidati a sindaco hanno partecipato alla locale processione della Madonna, accompagnandone il simulacro.

Mattia Santori, animatore del movimento delle Sardine e candidato per il Pd alle comunali di Bologna, ha deciso di trasferirsi nel convento di Ronzano per la campagna elettorale.

Francesca Benevento, consigliera del Municipio XII di Roma e attualmente candidata alle comunali per una lista civica a sostegno di Enrico Michetti, è tornata agli onori delle cronache con una serie di dichiarazioni complottiste sui vaccini. Dal canto suo Michetti, candidato sindaco per il centrodestra, ha preso le distanze.

La redazione

 




Lasciare un commento