martedì 21 giugno - Redazione Cultura

A Roma la Festa della Musica è Recovery Sound: intervista a Roberto Casalino

Il 21 giugno nel quartiere di Garbatella – in Piazza Damiano Sauli, arriva Recovery Sound: staffetta di musica e integrazione con: Argoritmo, Roberto Casalino, Scrima, Guidobaldi, Daniele De Gregori, Garba Trio, Winkin' Blues, Diego. Un concerto speciale in cui la musica è divertimento, integrazione e linguaggio universale.

Abbiamo parlato con Roberto Casalino – ospite dell’evento organizzato dallo Spazio Potenziale per Giovani Adulti ARGOLAB2 - Dipartimento Salute Mentale ASL RM2 - con il patrocinio del Municipio VIII di Roma – che ci ha raccontato di più su questa iniziativa che vede al centro valori come il divertimento, l’integrazione ma anche “il rispetto dell'altro nella sua unicità, il rispetto per il nostro patrimonio culturale e per l'ambiente” sottolinea l’artista, aggiungendo “è importante sensibilizzare i giovani su questi argomenti.”

Anche la valorizzazione del territorio fa parte degli obiettivi della Festa della Musica; Casalino commenta: “Roma è una città dove si respira cultura e arte: la scena musicale romana ha vissuto un periodo d'oro alla fine degli anni 90 e inizio 2000. Da qualche anno a questa parte, è tornata alla ribalta con tantissime realtà che occupano un loro spazio ben definito nella musica. Avere la possibilità di suonare in un quartiere popolare e unico come Garbatella renderà più forte e incisivo qualsiasi messaggio veicolato: bisogna stare tra la gente, essere parte integrante di una comunità in continuo divenire ed essere artefici di piccoli grandi cambiamenti.”

Recovery Sound è un appello per il futuro, diretto alle nuove generazioni e non solo. Il sottotitolo dell’evento è Le radici devono avere fiducia nei fiori, parole della filosofa Marìa Zambrano. Il messaggio, dunque, non è rivolto solo alle nuove generazioni, ci dice Casalino, ma “indistintamente a tutti: la cura per il pianeta, l'ambiente e il patrimonio culturale riguardano ognuno di noi. È ovvio che si faccia affidamento sulle generazioni che verranno, perché sono come spugne che assorbono una marea di stimoli e informazioni ogni singolo giorno. (…) Credo nelle nuove generazioni e nella loro apertura mentale” prosegue l’artista, “basta solo fornire loro degli strumenti chiari, decisi e soprattutto che stimolino il continuo confronto e crescita personale e collettiva.”

L’appuntamento è il 21 giugno dalle 18:00 a Piazza Damiano Sauli (Garbatella, Roma) e ad alternarsi sul palco di Recovery Sound ci saranno Argoritmo, Roberto Casalino, Scrima, Guidobaldi, Daniele de Gregori, Garba Trio, Winkin' Blues, Diego.




Lasciare un commento