linuxfan (---.---.---.194) 20 marzo 10:05

Cara Emilia,

il suo articolo mi pare più uno sfogo e un grido di dolore che altro. Più che legittimo, e mi trova d’accordo con i problemi che lei elenca. Quello che non mi piace è questo scrivere e accusare in seconda persona plurale, come se lei avesse la soluzione in tasca mentre noi, da lei appellati con un "voi", stessimo accettando volontariamente, o ciecamente, o stupidamente, la serie di nefandezze esposte nel suo articolo. Probabilmente noi, il popolo, siamo una miscela di stupidi, rivoluzionari, nichilisti, ignoranti, geni della politica, arrivisti, menefreghisti, elettori consapevoli. Insomma c’è di tutto. Vogliamo essere un po’ più precisi per non fare di tutta l’erba un fascio? Per esempio, che dire delle primarie del PD dove pare che, stando ai sondaggi, Renzi dovrebbe avere la vittoria in tasca? La mia analisi è che in un primo tempo, popolo+PD hanno dato una possibilità a Renzi. Ora l’abbiamo visto all’opera, e il popolo pare aver, almeno in parte, capito. MA NON quelli del PD. Secondo lei quelli sono più colpevoli, o meno colpevoli di prima? Io come parte del popolo mi sento offeso a essere mescolato con quelli là.
Detto questo, io credo ancora in un processo democratico (lei pare di no). Lei affianca il M5S a tutti gli altri, mentre io vedo ancora enormi differenze. La mia strategia sarà perciò dare spazio al M5S, fino a quando sarà evidente che non è la strada giusta (ma non credo che succederà). Per ora nelle Istituzioni (il posto di lavoro dei politici) hanno fatto ciò per cui erano stati votati, a differenza di TUTTI GLI ALTRI partiti. Il resto sono chiacchiere.


Lasciare un commento