(---.---.---.171) 14 maggio 2012 14:10

A me non fanno schifo i preti in generale: di alcuni ho grande rispetto.
Ma l’organizzazione "Chiesa" è roba che a definirla obbrobrio si dice poco: basta pensare cosa è successo a papa Ratti (Pio XI) quando ha scritto un’enciclica contro il nazi-fascismo (desparecida insieme al papa), o cosa è successo a papa Luciani quando ha deciso di rimuovere Marcinkus (rimozione altrettanto desparecida, papa compreso).

L’appoggio della chiesa cattolica al nazifascismo argentino e’ cosa storicamente consolidata: è stato papa Pacelli a procurare documenti e passaggi transatlantici ai boia nazisti perchè andassero a "proseguire" in Argentina (Il libro di Casarrubea e Cereghino riporta tutti i fatti e la documentazione) : le dittature argentine con gli squadroni della morte e i desparecidos sono la conseguenza storica del costante -Giovanni XXXIII a parte- appoggio della chiesa cattolica ai nazisti argentini.

Io non so quanto ci sia di scoop nell’affermazione che "la chiesa sapeva", ma so che non c’e’ niente di nuovo nel fatto che "la chiesa pianificava e organizzava l’ascesa delle dittature sanguinarie" e il filmato di Vojtila con Pinochet è una delle tante -troppe- conferme di quale fosse il tipo di governo preferito.

Le tante parole di condanna di Vojltila e Ratzinger nei riguardi dei preti teologi della liberazione e la contemporanea, sistematica copertura delle violenze sessuali sui minori commesse da altri preti, chiariscono perfettamente la loro scelta di campo.


Lasciare un commento