martedì 31 gennaio - Doriana Goracci

Strage di Viareggio | Colpevoli ma poco

E' solo il primo grado.

"Stava finendo la giornata del 29 giugno 2009, come oggi il mese, quando è deragliato un treno che trasportava gpl, miscela di idrocarburi, gas di petrolio liquefatto. È esploso nella stazione di Viareggio, alle 23:50, provocando al momento 13 morti 35 feriti gravi 1.000 persone evacuate...". 

Scrivevo così il giorno dopo: le vittime diventarono 32.

La sentenza emessa oggi 31 gennaio, era per fare giustizia sul disastro che vedeva imputati 33 persone e 9 società: disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo, incendio colposo e lesioni personali colpose.

Scrivevo sempre il 30 giugno 2009: "Stavolta nessuna valigetta, nessun terrorista, nessun colpevole, solo il gpl che ancora brucia..."

145 udienze e la sentenza oggi: Colpevoli, ma poco. 7 anni per Mauro Moretti, ex amministratore delegato di Ferrovie dello Stato oggi presidente di Leonardo-Finmeccanica, e il PM ne aveva chiesti 16. E poi 10 assolti.

I familiari delle vittime sono arrivati in corteo al Polo fieristico, dove si svolgeva il processo con uno striscione "Viareggio 29-6-2009 niente sarà più come prima" con le foto di tutte e tutti, bambini compresi.

Killer fu il degrado. A Viareggio pioveva, oggi 31 gennaio.

Doriana Goracci
 




Lasciare un commento