martedì 25 luglio - UAAR - A ragion veduta

Scalfari su l’Espresso attacca gli atei: "Ricordano gli scimpanzé"

Caro Scalfari, davvero gli intolleranti siamo noi atei? «Da oggi cambiamo nome: non saremo più l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, ma l’Unione degli Orango e degli Scimpanzé. Grati al signor Eugenio Scalfari per averci illuminato circa la nostra vera natura».

Il segretario dell’Uaar, Stefano Incani, commenta così l’articolo uscito su L’Espresso domenica 23 luglio, dal titolo “Atei militanti perché sbagliate”, in cui il fondatore del settimanale dice che gli atei gli ricordano gli scimpanzé «dai quali la nostra specie proviene», perché dotati di un «Io che non pensa e non si vede operare e non si giudica», e quindi, sempre nelle parole di Scalfari, di un «Io di stampo animalesco».

«Il paragone si commenta da sé — osserva Incani — ed è pure sbagliato. La nostra specie non proviene affatto dagli scimpanzé, ma come primati abbiamo più semplicemente un antenato comune. Non è solo questo comunque ad averci fatto cadere dalla sedia… pardon: dalla liana! È l’intero articolo a fare acqua da tutte le parti. In primo luogo — spiega il segretario Uaar — Scalfari dà una definizione di ateismo tutta sua e poi in base a questa attacca gli atei: il cosiddetto argomento dell’uomo di paglia. In realtà, la maggior parte degli atei non crede in dio perché non c’è alcuna prova che esista, e questo è tutto fuorché intollerante — è sano!».

«Scalfari accusa poi gli atei di essere intolleranti, ma non fornisce alcun esempio di “odio ateo”. La sua è una dichiarazione di principio: altro errore argomentativo che indebolisce ulteriormente l’intero impianto del suo ragionamento. Inoltre dipinge gli atei come individualisti, mentre su scala mondiale e sulla base di tutte le più recenti ricerche (e sì, Scalfari sbaglia anche su questo: ce ne sono molte a riguardo) sono proprio gli atei a essere più aperti alla “diversità”. D’altronde, se non si crede in dio è più facile prendere a cuore l’umanità (tutta)».

«In buona sostanza — conclude Incani — a emergere è l’intolleranza di Scalfari verso gli atei non certo quella degli atei verso chi non la pensa come loro. Dal fondatore di una delle riviste (un tempo?) più autorevoli del Paese ci saremmo aspettati qualcosa di meglio. Saranno state le conversazioni col papa a rivelargli la Verità assoluta?».



2 réactions


  • ThomasGard (---.---.---.87) 26 luglio 11:36

    A me, Cristiano, cattolico, mi suonano tremendamente patetiche le parole del presidente dell’ UAAR quando afferma che quando non si crede in Dio si ha più sensibilità verso l UOMO e quindi più immersi nella umanità. NON È VERO!!!! Voglio risparmiare a questo genio tutto il riferimenti che dalle pagine del Vangelo gridano a favore della umanità e della uomo. Ho bazzicato il sito UAAR per un pò di tempo alla ricerca di qualcuno che potesse mostrare qualità umane. Ma le loro filastrocche sono scadenti e confuse. Sono delle teste vuote. Credono nei loro dogmi come se fossero talebani o integralisti islamici. A. volte sono anche assimilabili ai Testimoni di Geova che prendono alla lettera i passi della Scrittura senza coglierne il senso. Non hanno soprattutto capito che da Dio non possono pretendere una prova della sua esistenza così come non è possibile dimostrarne l inesistenza. Quali prove vorrebbero costoro? Studino il pensiero del maestro della Fisica (tale Albert Einstein) invece di dare retta sempre e solo ai loro maestri. E soprattutto non hanno capito che di Dio si può solo sperimentare la sua presenza. Chissà quante occasioni hanno perso nel non riconoscerla nella loro vita. Non ries cono ad abbandonare la loro supposta razionalita’ che paradossalmente gli impedisce di non vedere ciò che si può vedere con gli occhi della anima e della propria interiorità. Poveretti! Tutta questa loro isterica reazione dopo che Scalfari (ateo pure lui ma onesto) ha detto quel che pensava della maggioranza di loro. Figuriamoci se quelle stesse cose le avesse dette un Vescovo o il Papa. Ahahahahaha patetici!


    • bob (---.---.---.90) 26 luglio 13:51

      Si curi, lei è messo alquanto male!!


Lasciare un commento