venerdì 12 maggio - Riccardo Noury - Amnesty International

Pena di Morte | Usa, fissato l’ottavo appuntamento col boia

Thomas Arthur ha 75 anni ed è invecchiato nel braccio della morte dell’Alabama, dove si trova da un trentennio.

Per sette volte, a partire dal 2001, è giunto a un passo dall’esecuzione prima che questa venisse sospesa; tre delle sette volte, il giorno stesso in cui era prevista.

Ora è stata fissata l’ottava data, al 25 maggio. Si tratterebbe della prima esecuzione sotto la governatrice Kay Ivey.

Della vicenda giudiziaria di Arthur avevamo scritto in questo post, in occasione della settima data d’esecuzione. Speriamo di dare la notizia dell’ottava sospensione.




Lasciare un commento