lunedì 2 maggio 2016 - marina bontempelli

Palazzetto Bru-Zane, inaugurazione del Festival Benjamin Godard nei salotti parigini

Il Festival è stato inaugurato il 9 aprile 2016 con il concerto “Godard e la voce” nella sala capitolare della Scuola Grande di S. Giovanni Evangelista a Venezia.

PNG - 91 Kb

Siamo al concerto di inaugurazione del Festival Benjamin Godard nei salotti parigini, evento musicale attraverso il quale gli studiosi del Palazzetto Bru Zane, Centre de musique romantique française, intendono mettere in risalto lo stile equilibrato e discreto di questo autore, attivo nella vita musicale francese all’inizio della terza repubblica come violinista, direttore d’orchestra e autore di “mélodies” eseguite con successo nei salotti.

Felicissimo campo sabiniano per strumenti e voce, la grande sala della Scuola di S. Giovanni Evangelista, che ospita il concerto, all’abbassarsi delle luci ci lascia immersi in un’atmosfera di salotto parigino fine Ottocento. Il programma, una nutrita antologia di mélodies, arie e duetti d’opera da “Pedro de Zalamea”, “Les Guelfes”, “Dante”, “La Vivandière”, “Jeanne d’Arc”, “Jocelyn”, viene eseguito da tre artisti di considerevole livello: Olivia Doray, soprano dalla voce ricca di armonici e sfumature e capace di un perfetto controllo del fiato e dell’emissione, nuovamente a Venezia dopo un festival dedicato a Félicien David nella primavera 2014, si alterna e duetta con Cyrille Dubois, tenore, che ci emoziona per il suo raffinatissimo senso della melodia, il timbro luminoso nonchè per il fraseggio dalla grande forza espressiva. Al pianoforte Tristan Raes, un insieme di somma tecnica pianistica e piacevolezza musicale in continuo dialogo con i cantanti dei quali enfatizza ogni passaggio.

Elegante e deciso, dall’innegabile personalità artistica, Tristan Raes nell’autunno 2015 ha inciso, col sostegno del Palazzetto Bru Zane, un CD per l’etichetta Hortus dedicato alla mélodie francese “Clairières dans le ciel”, con Cyrille Dubois, suo parter nel “Duo Contraste”. Un concerto molto apprezzato per la scelta del programma e per l’esecuzione impeccabile. Gli artisti sono tornati più volte a raccogliere il prolungato applauso del pubblico, a riprova del fatto che l’arte si impone quando è veramente arte. Fino al 15 maggio concerti dedicati alla musica di Godard nella venezianissima cornice del Palazzetto Bru Zane.

Info: Palazzetto Bru-Zane – Centre de musique romantique française +39 041 5211005 tickets@bru-zane.com




Lasciare un commento