martedì 1 agosto - Riccardo Noury - Amnesty International

Migranti filmanti: a Palermo un progetto da seguire

A Palermo potrebbe vedere la luce un progetto originale e interessante: “FunKino”, un cortometraggio d’animazione sul mondo del lavoro visto dai migranti. Da soggetti (a volte, persino “oggetti”) ripresi a soggetti che riprendono.

A scrivere la sceneggiatura saranno 15 giovani richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale residenti nel capoluogo siciliano.

Terminato il “corto”, è prevista l’attivazione di una borsa di studio in favore di uno dei partecipanti, selezionato perché possa proseguire l’esperienza in ambito cinematografico.

L’obiettivo di Zabbara, l’associazione culturale che intende produrre “FunKino”, è di sovvertire la narrazione che vuole i migranti relegati a impieghi ad alto sfruttamento e bassa professionalizzazione e preclusi all’accesso all’industria culturale italiana.

Il progetto è stato selezionato da Banca Etica su 179 proposte ricevute da tutt’Italia per il bando IMPATTO+.

Ma, per la realizzazione di “FunKino” occorre, oltre alla passione e alla creatività, metterci una donazione. Per chi volesse contribuire alla produzione dal basso, ecco il link.




Lasciare un commento