venerdì 14 luglio - Sebastiano Russo

Legambiente Caltagirone festeggia i primi sei mesi di attività dell’EcoStazione

In occasione del compimento dei primi sei mesi di attività dell’ EcoStazione di Caltagirone, le associazioni ARCI Amari, Legambiente circolo “Il Cigno” e Magmatica organizzano AMBIENTARCI, riuso e riciclo nel cambiamento degli stili di vita in chiave sostenibile”, un’iniziativa incentrata sui temi del riuso e del riciclaggio, con lo scopo di rendere consapevoli i cittadini sull’economia circolare come unico modello di sviluppo possibile in chiave sostenibile.

“Grazie all’impegno dei volontari dell’associazione siamo riusciti a raccogliere 78 tonnellate di materiale riciclabile che rischiava di finire in discarica. Abbiamo dato il nostro contributo di ambientalisti e nel nostro piccolo abbiamo contribuito a far risparmiare almeno diecimila euro di oneri per il conferimento a discarica di questo materiale riciclabile. Ci auguriamo – dichiara Anita Astuto presidente del circolo locale di Legambiente – che l’opera di sensibilizzazione avviata nei confronti dei cittadini possa dare ulteriori frutti raggiungendo quella soglia ideale dell’85% di raccolta differenziata. Per far ciò stiamo lavorando con iniziative mirate all’educazione ambientale nelle scuole con la campagna appena conclusa “Classe riciclona 2017” che ha visto il coinvolgimento di più di 700 alunni”.

Nel pomeriggio di Venerdi 21 Luglio, presso la sede dell’ Ecostazione, le associazioni informeranno gli intervenuti sulla natura dei materiali di scarto e sul corretto avvio al riciclo e proporranno laboratori pratici finalizzati alla creazione di consapevolezza nei cittadini sulla potenzialità del “riuso” suggerendo idee per la creazione di arredi e elementi artistici o nell’edilizia con materiali cosiddetti di scarto, forniranno indicazioni e tecniche pratiche per il compostaggio domestico e per il corretto utilizzo della compostiera.

L’iniziativa, oltre a rappresentare un evento di indubbio valore etico ed ambientale, - afferma Mimmo Scollo dell’associazione ArciAmari – si pone nell’ottica della promozione del cambiamento degli stili di vita sostenibili e costituirà un momento di aggregazione sociale di interscambio culturale per i partecipanti, oltre ad essere un’occasione per i cittadini di conoscere meglio le associazioni proponenti che presenteranno i progetti e le loro attività”




Lasciare un commento