sabato 14 gennaio - Doriana Goracci

La fortuna di essere in Italia e aiutare

Sono una di quelle fortunate persone nate in Europa, in Italia, che non sarà messa in carcere perchè esiste e vuole vivere. Da me non c'è la guerra, ho di che mangiare (polenta col sugo oggi che è sabato, broccoletti e un' arancia) e coprirmi , ho anche casa e pensione.

Leggendo ascoltando e vedendo, radio televisione internet, la situazione drammatica oltre i limiti del disumano, in Ungheria e Serbia per citare due paesi vicini, non potendo dare aiuto materiale e tantomeno con le mie braccia... invio una somma a Medici Senza Frontiere che sapranno come utilizzare e non è la prima volta che lo faccio, conoscendo le loro capacità e coraggio.
 
 
 
Scrivo per invitare tutte e tutti a fare altrettanto,nel loro possibile e condividere iniziative chiare ed efficaci nel momento, come adesso, di un inverno spaventosamente affrontato da migliaia di persone, senza alcun riparo.
 
Commuoversi e basta, ci fa male solo alla salute, se non muoviamo niente. Sono stati registrati per la prima volta in Trentino gli ululati di un branco di lupi, noi da tempo registriamo le grida soffocate nel silenzio di donne e uomini allo stremo delle forze, nello stessa morsa del gelo.
Non espongo in questa sede alcun giudizio politico o personale sul tema rifugiati e migranti , perchè ritengo che ora ci sia solo da fare. Grazie
 
Per fare una donazione con bonifico:
IBAN MSF: IT58D0501803200000000115000 - Banca Popolare Etica
Conto Corrente Postale: n°87486007 intestato a Medici Senza Frontiere Onlus, via Magenta 5, 00185 Roma
per informazioni o pagare con carta di credito tel dal lun. al ven.9-21
al numero gratuito 800996655
tutte le informazioni su http://www.medicisenzafrontiere.it/



Lasciare un commento